Itinerari

Il Campanile di Val Montanaia – Itinerario Dolomiti Friulane

Il Campanile di Val Montanaia è una slanciata torre alta circa 300 metri dalla sua base, che sorge dai prati di fianco al bivacco Perugini, in magnifico ambiente ai piedi meridionali degli Spalti di Toro. Simbolo delle Dolomiti Friulane, e ambita meta per gli scalatori, si raggiunge con percorso faticoso e non banale dal rifugio Pordenone.

Itinerario

Da Cimolais si risale in auto la Val Cimoliana fino al parcheggio di Pian Meluzzo (la rotabile è in parte sterrata e a tratti disagevole, e in caso di abbondanti precipitazioni può risultare difficilmente transitabile; strada soggetta a pedaggio nei mesi estivi) e in pochi minuti si sale al rifugio Pordenone (1249 m), da dove si imbocca il sentiero n° 353 che sale un bosco di faggi e larici verso nordovest.

In breve si accede al lungo ghiaione della Val Montanaia, che si risale verso nord, con alcuni passaggi faticosi anche se privi di difficoltà tecniche, puntando all’evidente Campanile di Val Montanaia. Dopo un ultimo incassato risalto, si giunge alla comoda sella erbosa dove sorge il bivacco Perugini (2060 m).

L’escursione può anche terminare qui, ma consigliamo di procedere ancora verso nord, ignorando le deviazioni a sinistra e poco oltre a destra, per salire all’evidente Forcella Montanaia (in gran parte su terreno detritico, non banale nell’ultimo tratto). Dal valico si gode un bel panorama tanto sulla vicina Cridola, quanto sui più distanti gruppi del Popera, dell’Antelao e del Pelmo. Si rientra seguendo il medesimo percorso.


Partenza: Pian Meluzzo (1163 m)

Arrivo: Forcella Montanaia (2333 m)

Dislivello: 1200 m

Durata: 3 h e 30 min

Difficoltà: escursionisti esperti

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close