Itinerari

Ai piedi del ghiacciaio – Itinerario Marmolada

Il Ghiacciaio della Marmolada, un tempo imponente, oggi in forte ritiro, resta comunque uno dei poli attrattivi delle Dolomiti. Alla sua base sorge il rifugio Pian dei Fiacconi, raggiungibile con la bidonvia dal Lago di Fedaia. Proponiamo invece la salita a piedi, più faticosa ma remunerativa, con discesa per il Col de Bous, tra resti della Grande Guerra e interessanti emergenze geologiche e naturalistiche, lungo un percorso poco frequentato.

Itinerario

Dal rifugio Castiglioni ci si porta sul margine sudovest del grande bacino e, imboccato il sentiero n° 606, si inizia subito salire su terreno roccioso-erboso e detritico, restando nei pressi dell’impianto di risalita (cautela in caso di pioggia).

Sono sufficienti circa 2 ore per raggiungere i pianori del rifugio Pian dei Fiacconi, da dove una breve digressione conduce fin quasi sul bordo del ghiacciaio soprastante.

Per la discesa, si ripercorre il sentiero n° 606 fino all’evidente bivio prima che la traccia pieghi a destra, presso una selletta erbosa della dorsale sud del Col de Bous: qui si prende a sinistra il sentiero n° 619che traversa a ovest un vasto pendio con resti militari, su traccia non sempre agevole e a tratti esposta.

Si piega a nord e al bivio seguente si tiene la destra (est) sul sentiero n° 618, quindi si volge ancora a nord e si scende una sorta di valletta rocciosa, lungo un tratto con piccole cascate, vasche e torrenti in gole e anfratti scavati dall’acqua. Un ultimo tratto in moderata discesa verso est riporta al Lago di Fedaia (per la discesa calcolare almeno 3 ore).


Partenza: rifugio Castiglioni (2057 m)

Arrivo: rifugio Pian dei Fiacconi (2626 m)

Dislivello: 600 m

Durata: 2 / 3 h

Difficoltà: escursionisti esperti

 

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close