Mostre e convegni

Forte di Bard pronto a riaprire mostre e musei

Il Forte di Bard è pronto per tornare alla piena operatività. Venerdì 12 giugno verrà infatti completata la riapertura degli spazi espositivi, iniziata il 5 giugno con il Museo delle Alpi e la mostra “On assignment. Una vita selvaggia”, esposizione delle suggestive fotografie realizzate da Stefano Unterthiner per National Geographic Magazine.

In maniera progressiva anche gli orari di apertura torneranno alla normalità. Fino al 14 giugno la struttura sarà aperta dal venerdì alla domenica. Dal 15 giugno sarà ripristinato l’orario abituale: giorni feriali 10.00-18.00, sabato, domenica 10.00-19.00, lunedì chiuso.

Al pubblico sarà nuovamente consentito di accedere a tutte le mostre e Musei, con obbligo di mascherina. Sarà possibile acquistare i biglietti in loco presso la nuova biglietteria alla base della fortezza ma si consiglia l’acquisto online sul sito del Forte.

Le mostre

Oltre alla sopracitata “On assignment”, prorogata al 12 luglio, i visitatori avranno la possibilità di ammirare le mostre “Capolavori della Johannesburg Art Gallery. Dagli Impressionisti a Picasso”, prorogata fino al 24 giugno, “Wildlife Photographer of the Year“,  prorogata sino al 13 settembre e “PhotoAnsa 2019”, prorogata per tutta l’estate.

I musei

Accanto al Museo delle Alpi, riaperto con anticipo il 5 giugno, saranno nuovamente visitabili il Museo delle Fortificazioni e delle Frontiere e il percorso storico all’interno delle Prigioni.

Accessi nel rispetto delle norme anti-Covid

L’accesso al Forte, ai Musei e alle mostre sarà segnalato con apposita segnaletica orizzontale e verticale con ingressi contingentati e secondo percorsi di visita monodirezionali. I visitatori avranno modo di accedere attraverso la comoda passeggiata panoramica esterna con ingresso dal Borgo medievale. Un percorso pedonale obbligato lungo il quale, come dichiarato dal Direttore del Forte di Bard, Maria Cristina Ronc, i visitatori potranno vivere un viaggio nella storia, tra gli antichi palazzi e dimore signorili medievali e salire poi lungo la strada panoramica alla scoperta dei corpi di fabbrica della fortezza ottocentesca”.

Per disabili e loro accompagnatori, persone con difficoltà motorie e famiglie con passeggino sono a disposizione gli ascensori panoramici. Anche in questo caso si procederà ad un accesso contingentato.

“In questa Fase 2 è importante che le attività culturali riprendano per garantire a tutti un ritorno alla normalità che si completi anche attraverso l’approfondimento intellettuale – il commento di Ornella Badery, Presidente del Forte di Bard-. La riapertura del Forte di Bard consente di riattivare un polo di attrazione strategico per la Bassa Valle d’Aosta e pone le basi per un ritorno del turismo, indispensabile per garantire una ripresa economica ed occupazionale alle attività del territorio”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close