Arrampicata

I consigli per tornare ad arrampicare indoor in sicurezza

Il 25 maggio, data a partire dalla quale torneranno operativi sul territorio nazionale palestre e centri sportivi (verificate le eventuali deroghe della Regione in cui siete), anche gli appassionati di arrampicata potranno riprendere ad allenarsi indoor. Accanto alle Linee Guida stilate dal Ministero dello Sport, indicazioni che obbligatoriamente dovranno essere seguite al fine di tutelare la salute di quanti praticano l’attività sportiva e degli operatori all’interno delle palestre, la FASI (Federazione Arrampicata Sportiva Italiana) ha voluto fornire il proprio contributo, realizzando un cartellone contenente 16 consigli specifici per arrampicare in sicurezza indoor.

Consigli per arrampicare in sicurezza

 

  1. Mantenere la distanza interpersonale di 2 metri.
  2. Utilizzare la mascherina negli ambienti interni. Evitare di toccarsi bocca, occhi e naso.
  3. Lavare spesso le mani e ricordare di usare il gel disinfettante prima e dopo ogni salita.
  4. Non lasciare oggetti personali in giro. Riporre tutto all’interno dello zaino o della borsa personale.
  5. Bere sempre da bicchieri monouso o bottiglie personali.
  6. Utilizzare ciabatte/scarpe pulite da usare esclusivamente per gli ambienti interni della palestra.
  7. Utilizzare un asciugamano personale su tappetini e panche per gli esercizi.
  8. Arrivare già con l’abbigliamento da allenamento e disinfettare gli attrezzi dopo l’utilizzo.
  9. Vietato stare a piedi nudi.
  10. Indossare sempre la t-shirt/canottiera.
  11. Utilizzare la magnesite liquida! Contiene alcol ed aiuta l’igienizzazione.
  12. Non mettere la corda in bocca e nel fare sicura proteggere bocca, occhi e naso.
  13. Indossare le scarpette solo ed esclusivamente nella aree di scalata. Disinfettarle prima e dopo l’allenamento.
  14. All’ingresso sarà misurata la temperatura. Per accedere dovrà essere inferiore a 37,5°C.
  15. L’utilizzo degli spogliatoi è consentito nel rispetto della distanza interpersonale di 2 metri.
  16. Utilizzare l’apposito bidone per gettare rifiuti potenzialmente contagianti.
Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. tanto vale al 12- assicurarsi dall’alto senza dover passare la corda, oppure
    usare una parete scorrevole o rotante sottoposta a getto di vapore secco o lampada uv.
    La pianura Veneta e’ costellata nelle fattorie da vecchi silos cilindrici in cemento, non piu’validi come depositi granaglie.sono spesso con copertura….allora chi ne ‘e in possesso e ama la paletra di arrampicata, se ne potrebbe costruire una con appigli ed appoggi esterni ed interni…
    Certi silos sono addirittura gemellati ed hanno scaletta esterna fino al tetto come nelle ferrate..
    personalmente provaiingioventu’ le torrettedi cementodei pozzi di strazione delmetano…poidemoliti tranne alcuni reperti
    Sul web”Polesine torri del metano”o “vecchio silos di cemento”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close