Itinerari

2 itinerari per scoprire la Carinzia in inverno – Speciale Outdoor Inverno

Gite scialpinistiche, ciaspolate sulla neve e percorsi di fondo. È questo l’inverno che propone lo speciale Outdoor disponibile in allegato al numero 102 di Meridiani Montagne. Otto località per otto avventure da vivere all’insegna della fresca aria di montagna. Andiamo alla scoperta degli itinerari possibili in Carinzia.

CIASPOLE

Gourmet nella neve (ciaspolata guidata)

Località: Bad Kleinkirchheim

Partenza: Maibrunnbahn Bad Kleinkirchheim (1024 m)

Arrivo: Feldpannalm/rifugio Klamerhütte (1000 m)

Dislivello: 171 m

Durata: 1 h 30 min

Lunghezza: 7 km

Difficoltà: facile

Informazioni: www.badkleinkirchheim.at

Descrizione: dopo essere saliti in vetta con la funivia Maibrunnbahn si indossano le ciaspole. Durante le frequenti pause la guida racconta storie e curiosità sulla natura del Parco  dei Nockberge e sulle montagne circostanti. Dopo circa 1 ora e 30 di cammino si raggiunge la meta dell’escursione: il rifugio Klamerhütte. Qui gli escursionisti possono scaldarsi con un buon bicchiere di sidro caldo tipico della zona, mentre sul fuoco cuoce la caratteristica frigga carinziana (uova con speck e formaggio fatto in casa). Si visita il caseificio e successivamente il gestore del rifugio servirà agli ospiti una tipica merenda carinziana a base di formaggio nostrano e altri prodotti tipici. Ben rifocillati, nel pomeriggio si ritorna a valle nel modo più divertente: con la slitta.

CIASPOLE

Gamskofel

Località: Lesachtal

Partenza: Obergail (1224m)

Arrivo: Obergail (1224m)

Dislivello: 888 m

Durata: 4 h 30 min

Lunghezza: 5,7 km

Difficoltà: media

Informazioni: www.bergfex.at

Descrizione: bellissimo e non troppo difficile tour in quota, aperto su magnifici panorami che gratificano  di tutta la fatica fatta. L’itinerario parte subito in salita fino a raggiungere il maso Plasegger-Hof, la montagna più alta dell’Obergail (a cui si ha accesso tramite l’itinerario Liesing-Klebas-Obergail). Da qui si prosegue per circa un chilometro in salita sulla strada forestale in direzione Obergailerberg. Occorre poi girare a sinistra al bivio che si incontra sul tragitto. Circa 40 minuti dopo aver lasciato la strada, attraversando un ripido bosco, si arriva a un rifugio (incrocio di sentiero). Da qui si continua fino a tornare di nuovo nel bosco, per poi proseguire a raggiungere la vetta. La discesa ripercorre il percorso della salita.

…continua sullo speciale Montagne Outdoor Inverno.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close