Sport

Campionati Italiani SKIALP 2020. Un Robert Antonioli a tutto gas

Si sono conclusi ieri, domenica 15 dicembre, i Campionati Italiani SKIALP. Primo grande appuntamento con la stagione scialpinistica 2019-2020.

Il consorzio Ponte di Legno-Passo del Tonale (BS) ha ospitato tre giorni di grandi sfide. Due le gare disputate in notturna: la sprint di venerdì 13 e la staffetta di sabato 14. Gran finale domenica 15 con la gara vertical.

Sprint

A primeggiare nella sfida sprint, disputata nel tratto conclusivo della pista Corno d’Aola a Ponte di Legno, sono stati Robert Antonioli e Giulia Murada. Per Antonioli il sesto titolo consecutivo della specialità.

Argento per Giovanni Rossi, bronzo per Michele Boscacci nella categoria maschile, per Alba De Silvestro e Ilaria Veronese nella femminile.

Staffetta

La staffetta non ha lasciato spazio a sorprese. È stato infatti il trio del Centro Sportivo Esercito formato da Michele Boscacci, Nadir Maguet e Robert Antonioli, già trionfatori lo scorso anno a Gressoney, a chiudere nel minor tempo possibile gli 800 metri di percorso, con 100 di dislivello, nel parterre d’arrivo della pista Corno d’Aola.

Seconda posizione per i giovani specialisti delle Alpi Centrali Nicolò Canclini, Andrea Prandi e Stefano Confortola con un distacco di 30 secondi dal terzetto iridato. Terzo posto per il team dell’Esercito formato da Matteo Eydallin, Davide Magnini e Damiano Lenzi, che hanno tagliato il traguardo con 47 secondi di ritardo.

La staffetta a due della categoria femminile ha visto salire sul gradino più alto del podio la coppia del Centro Sportivo Esercito formata da Alba De Silvestro e Giulia Murada. Argento per le piemontesi Ilaria Veronese e Katia Tomatis, dello sci club Tre Rifugi, con un ritardo di 26 secondi, e bronzo per le lombarde dell’Adamello Ski Team Bianca Balzarini e Corinna Ghirardi.

Vertical Race

La sfida vertical di domenica mattina è andata in scena nei pressi della pista Bleis Giuliana, con 737 metri di dislivello e 4.200 metri di sviluppo il tracciato per maschi Senior e Under-23; 500 metri di dislivello e 3.000 metri di sviluppo per donne Senior e Under 23 e per Junior maschi; 436 metri di dislivello e 2.500 metri di sviluppo per tutti gli altri.

La gara senior maschile ha visto fin da subito nelle prime posizioni Michele Boscacci, Alex Oberbacher, Robert Antonioli e Damiano Lenzi. Una sfida a quattro che si è conclusa con uno sprint finale negli ultimi 100 metri di Antonioli. Boscacci ha chiuso in seconda posizione con 3 secondi di distacco, Oberbacher in terza con 4 secondi di ritardo.

Nella senior femminile la vittoria è andata a  Ilaria Veronese, seguita da Giulia Compagnoni e Katia Tomatis.

Una tre giorni di gare che ha riempito di soddisfazione gli organizzatori dell’Adamello Ski team, che a questo punto sono pronti a concentrarsi sull’Adamello Ski Raid, terza tappa de La Grande Course 2020, in programma per sabato 18 aprile 2020.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close