Meteo

Neve e vento forte. In arrivo sull’Italia la “tempesta di Santa Lucia”

Il 13 dicembre, secondo le tradizioni popolari giorno più breve dell’anno, si prospetta anche come uno dei più gelidi di questo tardo autunno povero di sole. Una forte perturbazione, ribattezzata “tempesta di Santa Lucia”, sospinta da correnti mediamente nordatlantiche, raggiungerà infatti l’arco alpino nella notte tra giovedì e venerdì.

Sulle regioni del Nord Ovest sono attese fin da stanotte nevicate fino a bassa quota, potenzialmente anche sulla Pianura Padana, seppur in maniera fugace. In estensione verso il Nord Est nel corso della mattinata di domani. In particolare le precipitazioni risulteranno abbondanti su Valle d’Aosta centro-occidentale e valli torinesi. Scendendo lungo la Penisola, la neve cederà il posto alla pioggia, soprattutto sul versante tirrenico. Nevicate saranno possibili sull’Appennino centro-settentrionale dai 1300/1600 m, a quote anche più basse sulla dorsale tosco-emiliana.

La perturbazione abbandonerà rapidamente la Penisola, portando a un generale miglioramento a partire da Nord Ovest fin dalla sera di venerdì. I venti saranno ovunque molto sostenuti o forti.

Disagi dunque possibili ma non certo equiparabili a quella che è passata alla storia come il “blizzard di Santa Lucia”. Il 13 dicembre 2001 quasi tutta la Val Padana venne investita dalle bufere di neve. Precipitazioni non tanto straordinarie per copiosità ma per la qualità della neve stessa, molto polverosa a causa del gelo intenso siberiano, accompagnata da forti raffiche di vento. Un giorno in cui la Pianura Padana si trasformò in una steppa russa.

Vortice scandinavo in azione sul Nord Italia

La giornata odierna non appare certo più mite di quella che ci attende domani. Un vortice di origine scandinava ha infatti raggiunto nelle scorse ore il Nord dell’Italia, spostandosi gradualmente verso il Centro. Tanta neve, pioggia, vento forte e temperature in caduta libera. Questo ciò che ci attende nelle prossime ore.

Nella mattinata odierna la neve ha iniziato a cadere copiosa su Lombardia, Emilia-Romagna, estendendosi al Veneto. I fiocchi cadranno nel corso della giornata anche sulle regioni centrali, fino al Nord Umbria, Nord Marche, aree interne del Reatino, con nevicate fino a 300/500 m, e sui rilievi abruzzesi, fino  fino a 800 metri. Sul resto dell’Italia sono attese piogge diffuse e vento forte.

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close