News

Valle d’Aosta, lupa uccisa con un colpo di arma da fuoco

Un esemplare femmina di lupo, di un’età stimata di 5-6 anni, è stata trovata morta a metà ottobre in una zona boschiva a Bellecombe, nel comune di Chatillon. Ad ucciderla un colpo d’arma da fuoco.

È il primo caso in Valle d’Aosta, dove fino ad ora le cause del decesso di lupi nella Regione erano state legate a traumi provocati da investimenti di auto.

Stiamo conducendo tutti gli accertamenti del caso“, spiega il comandante del Corpo forestale della Valle d’Aosta, Luca Dovigo, a cui sono state affidate le indagini. “Un brutto gesto, che ci obbliga a mettere in campo ulteriori misure, per informare e comunicare meglio” ha commentato a Aostasera l’Assessore regionale all’Agricoltura, Albert Chatrian.

Anche in Valle d’Aosta in esame un ddl lupo

L’episodio ha riacceso il dibattito, già vivace, sul disegno di legge sulla gestione della presenza del lupo al momento all’esame del Consiglio regionale. Il ddl prevenderebbe, tra l’altro, l’autorizzazione del prelievo, cattura ed eventuale uccisione del lupo, dopo il parere preventivo dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale in casi estremi di pericolosità dell’animale.

Vogliamo dotarci di uno strumento di prevenzione in più che potrebbe aiutarci ad affrontare situazioni di criticità, che però adesso non abbiamo”, aveva spiegato nei giorni scorsi l’assessore all’ambiente Albert Chatrian.

I lupi censiti dal Corpo forestale valdostano sono 30-60 (variabile di stagione in stagione), suddivisi in 5/6 branchi e distribuiti quasi omogeneamente su tutto il territorio.

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close