• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Itinerari

Due itinerari alpinistici in Valle d’Aosta – Speciale Outdoor Estate

Camminate in famiglia, salite alpinistiche, adrenaliniche gite in mountain bike. È questa l’estate che propone lo speciale Outdoor disponibile in allegato al numero 99 di Meridiani Montagne. Sette località per sette avventure da vivere all’insegna della fresca aria di montagna. Il nostro racconto prosegue sulle vette della Valle d’Aosta con due itinerari alpinistici.

Alpinismo

Breithorn occidentale e centrale

 

Località: Valtournenche
Partenza: Plateau Rosa
Arrivo: Plateau Rosa
Dislivello: 750 m
Durata: 4 h
Difficoltà: F+
Informazioni: www.guidedelcervino.com

Descrizione: da Plateau Rosa risalire lungo le piste fino allo skilift della Gobba di Rollin quindi immettersi nell’ampio e lungo pianoro che forma il Colle del Breithorn. Camminare in direzione nord verso l’evidente Breithorn Occidentale e seguirne la traccia della via Normale fino in cima (4165m), da qui proseguire in direzione est lungo la cresta affilata che scende al colletto tra i due Breithorn. Proseguire sul filo di cresta o sul versante sud a seconda delle condizioni. Scesi al colletto risalire in cresta sempre in direzione est fino a giungere velocemente in cima al Breithorn Centrale. Ridiscendere al colletto e riportarsi verso il colle del Breithorn, con un traverso alto verso destra, riguadagnando la via normale del Breithorn Occidentale poco sopra il piano. Normalmente la traversata viene effettuata al contrario perché la cresta dell’Occidentale in salita è più facile. Dal Pianoro rientrare a Plateau Rosa per la stessa traccia di salita.

Alpinismo

Ciarforon, via normale

Località: Valsavarenche
Partenza: Pont Valsavarenche
Arrivo: Pont Valsavarenche
Dislivello: 910 m
Durata: 5 h
Difficoltà: AD
Informazioni: www.guidegranparadiso.com

Descrizione: risalire la ripida morena che sovrasta il lago ed entrare nel vallone che porta al Colle del Gran Paradiso. Una volta in piano, dietro la cima della morena, proseguire su buona traccia per circa duecento metri e seguire gli ometti in discesa a destra verso il fronte del ghiacciaio di Moncorvè. Qui giunti risalire il ghiacciaio verso l’evidente Colle del Ciarforon quindi dirigersi verso la cresta rocciosa restando sul lato nord passando per uno stretto e ripido imbuto di ghiaccio, attrezzato con corde fisse e soste. Dal colle (3400 m) salire sul filo della cresta, quindi sul lato nord, per rocce con brevi passaggi fino al III. L’itinerario normale sale sul pendio abbastanza ripido tenendosi sul lato sinistro, quindi aggira le pendici nevose della calotta sommitale, lato piemontese, e sbuca al laghetto sulla vetta. Discesa lungo l’itinerario normale, prestando attenzione in alcuni tratti.

 

Scopri altri itinerari sullo Speciale Outdoor Estate …

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.