Rifugi

Orobie, il Rifugio Alpe Corte cerca nuovi gestori

Il CAI di Bergamo ha pubblicato un bando di gara per la gestione del rifugio Alpe Corte, in Val Canale. La base d’asta parte da 25 mila euro.

Il rifugio Alpe Corte

L’Alpe Corte è un rifugio alpinistico di categoria “B”, posto a una quota di 1.410 metri a Valcanale, frazione del Comune di Ardesio (BG). Facilmente accessibile dal paese, è noto agli escursionisti per essere la prima tappa del Sentiero delle Orobie Orientali.

Si compone di 2 piani fuori terra per una superficie lorda di 376 metri quadri:

  • Piano terra con disponibili 2 sale da pranzo, una cucina, un magazzino e 3 servizi;
  • 1° piano dotato di 6 stanze con servizi igienici per un totale di 36 posti letto e una sala da pranzo con 80 posti a sedere.

L’approvvigionamento idrico del rifugio avviene tramite accumulo in un serbatoio in calcestruzzo posizionato a monte del rifugio, rifornito tramite pompa elettrica. All’interno del rifugio la distribuzione è a caduta. L’impianto elettrico è invece collegato a una turbina che produce energia per 10 kW.

Un rifugio senza barriere

Il CAI Bergamo si è impegnato negli scorsi anni per apportare migliorie al rifugio, allo scopo di renderlo privo di barriere. Grazie ai lavori di ampliamento e adeguamento realizzati, la struttura può oggi accogliere anche persone con disabilità motorie.

Il bando per la gestione

Il bando di gara prevede la concessione in gestione e la custodia del rifugio, comprensivo delle attrezzature e degli impianti di esercizio, di mobilio e arredo, licenze e autorizzazioni necessarie per la ristorazione e l’alloggio di alpinisti e escursionisti.

La durata contrattuale è di 5 anni, dal 7 gennaio 2020 al 31 dicembre 2024, rinnovabile tacitamente per successivi cinque anni.

Si prevedono i seguenti periodi di apertura della struttura:

  • Continuativa: dal 24 dicembre al 6 gennaio (salvo condizioni meteorologiche avverse) e dal 1 giugno all’ultima domenica di settembre;
  • Festivi e prefestivi: dal 1° sabato di febbraio al 31 maggio, dal 1° sabato di Ottobre al 2° sabato di Novembre, eventuale ponte dell’Immacolata.

Possono partecipare al bando imprenditori individuali, imprese (comprese le cooperative), associazioni, associazioni temporanee di imprese purché, per norma statutaria, possano gestire direttamente la struttura e siano in possesso dei requisiti necessari per esercitare l’attività prevista.

Tra i requisiti richiesti dal bando i due prioritari risultano essere:

  • un “Curriculum Vitae” in cui siano delineate precedenti esperienze di gestione di rifugi, alberghi, ostelli e strutture ricettive simili;
  • elaborare un progetto sociale per la promozione della frequentazione della struttura da parte di persone con fragilità, facendo particolare attenzione alla disabilità.

Le offerte dovranno pervenire alla sede del CAI di Bergamo (Via Pizzo della Presolana, 15 – Bergamo) entro il 30 settembre 2019. La Commissione esaminatrice sarà costituita da rappresentati del Cai di Bergamo, Cai Alta Valle Seriana, Comune di Ardesio e Comunità Montana Valle Seriana.

Maggiori informazioni, quali requisiti di ammissione al concorso e condizioni previste sulla gestione sono dettagliate nel bando, scaricabile sul sito del CAI Bergamo www.caibergamo.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close