• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

Nei rifugi per la Giornata contro l’ipertensione arteriosa in montagna 2019

giornata contro l'ipertensione arteriosa in montagna, caiGiornata contro l’ipertensione arteriosa in montagna. Uno scatto dalle precedenti edizioni. Foto Club Alpino Italiano

Nei fine settimana tra il 13 luglio e il 4 agosto, 34 rifugi alpini e appenninici saranno protagonisti della “Giornata contro l’ipertensione arteriosa in montagna”. Una iniziativa promossa dalla Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa (SIIA) in collaborazione con il Club alpino italiano (CAI) e la Società italiana di medicina di montagna (SIMeM) per fornire a escursionisti e alpinisti informazioni sull’ipertensione e i suoi rischi e su come la quota possa incidere sulla patologia. L’iniziativa sarà inoltre patrocinata dal World Hypertension League (organo ufficiale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità), nell’ambito delle attività relative alla Giornata Mondiale di Lotta all’Ipertensione Arteriosa del 17 maggio 2019.

Obiettivo di queste giornate informative è di “sensibilizzare i frequentatori della montagna a prestare attenzione all’effetto dell’ipossia in alta quota su eventuali patologie cardiovascolari, in particolare per quanto riguarda l’ipertensione arteriosa”, come dichiarato da Gianfranco Parati (presidente Fondazione SIIA), Claudio Ferri (presidente SIIA), Luigi Festi (presidente Commissione centrale medica del CAI) e Lorenza Pratali (presidente SIMeM).

Tutti i partecipanti potranno richiedere la misurazione della propria pressione arteriosa. Laddove possibile verrà anche misurata, con un metodo non invasivo, la percentuale di ossigeno nel sangue, parametro utile per valutare eventuali stati di iniziale ipossia, potenzialmente correlabili alla pressione arteriosa. Medici, infermieri e attrezzature verranno messe a disposizione dall’Istituto Auxologico Italiano, IRCCS, Università degli Studi di Milano- Bicocca, Università dell’Aquila, Università dell’Insubria e dal CNR di Pisa. Al termine della misurazione della pressione verrà richiesto a ciascun partecipante di compilare un breve questionario di autovalutazione sulla consapevolezza delle problematiche legate alla patologia, in forma anonima. I dati raccolti serviranno ai ricercatori per migliorare ulteriormente le campagne di informazione e prevenzione sull’ipertensione arteriosa.

Nel corso del primo weekend in programma (13-14 luglio) saranno 3 i rifugi che ospiteranno l’iniziativa, distribuiti tra Lombardia e Friuli (Casati a Valfurva, Baroni al Brunone a Valbondione e Celso Gilberti a Tarvisio). La maggioranza degli altri rifugi, distribuiti su 10 regioni tra Alpi e Appennini, aderiranno invece nel weekend del 20 e 21 luglio. Outliers il Rifugio Rinaldi sul Monte Terminillo in Lazio e all’Orto di Donna di Minucciano in Toscana che promuoveranno la “Giornata dell’ipertensione” rispettivamente nelle giornate del 24 luglio e 4 agosto.

Il comportamento della pressione arteriosa in quota

I dati più recenti raccolti dagli studiosi sugli effetti cardiovascolari della esposizione acuta all’alta quota, derivanti in particolare dai progetti Highcare condotti sull’Everest, sulle Ande e sulle Alpi dall’Istituto Auxologico Italiano di Milano e dall’Università Milano-Bicocca, hanno evidenziato che anche chi non abbia mai manifestato episodi cardiovascolari debba prestare attenzione durante le ascese in montagna. L’esposizione acuta all’ipossia (ovvero la ridotta disponibilità di ossigeno caratteristiche delle alte quote) può infatti determinare un significativo incremento dei valori della pressione arteriosa sia nei soggetti sani che in coloro che già soffrono di ipertensione a livello del mare. Differenze nel comportamento della pressione risultano ascrivibili a caratteristiche individuali, tra cui l’età.

“Conoscere il comportamento della pressione in quota può pertanto consentire a chi ama la montagna di effettuare ascensioni con maggiore sicurezza, mettendo in atto semplici ma adeguate misure protettive in collaborazione con il proprio medico e/o grazie alla consultazione di ambulatori specializzati in medicina di montagna coordinati da SIIA, CAI e SIMeM”, raccomandano i presidenti Parati, Ferri, Festi e Pratali.

Date e rifugi

SABATO 13 E DOMENICA 14 LUGLIO 2019

  • Rifugio CASATI (Località Passo Cevedale, Valfurva SO)

DOMENICA 14 LUGLIO 2019

  • Rifugio BARONI AL BRUNONE (Val Seriana, Valbondione – Fr. Fiumenero BG)
  • Rifugio CELSO GILBERTI (Sella Nevea, Tarvisio UD)

SABATO 20 LUGLIO 2019

  • Rifugio FANES (Val Badia, San Vigilio di Marebbe BZ)

SABATO 20 E DOMENICA 21 LUGLIO 2019

  • Rifugio BRIOSCHI (Vetta Grigna Settentrionale, Pasturo LC)
  • Rifugio GRAFFER (Pian del Grosté, Madonna di Campiglio TN)
  • Rifugio PRADIDALI (Valle di Pradidali, San Martino di Castrozza TN)
  • Rifugio TORINO (Località Courmayeur AO)

DOMENICA 21 LUGLIO 2019

  • Rifugio CASERMETTA AL COL DE LA SEIGNE (Val Veny, Courmayeur AO)
  • Stazione SKY WAY (Pavillon, Courmayeur AO)
  • Rifugio TEODULO (Località Breuil Cervinia, Valtournenche AO)
  • Rifugio QUINTINO SELLA AL MONVISO (Lago Grande di Viso, Valle Po, Crissolo CN)
  • Rifugio PIZZINI (Val Cedec, Valfurva SO)
  • Rifugio ALBANI (Località Lago del Polzone, Colere BG)
  • Rifugio BALICCO (Località Alpe Azzaredo, Valle Brembana, Mezzoldo BG)
  • Rifugio GHERARDI (Val Taleggio, Località Pizzino, BG)
  • Rifugio LAGHI GEMELLI (Località Laghi Gemelli, Carona BG)
  • Rifugio BOLZANO AL MONTE PEZ (Località Fiè allo Sciliar BZ)
  • Rifugio MANTOVA AL VIOZ (Località Peio, Val di Sole TN)
  • Rifugio PASSO DELLE SELLE (Bergvagabunden Hùtte, Catena di Costabella, Val di Fassa – Gruppo della Marmolada TN)
  • Rifugio PIAN DEI FIACCONI (Località Fedaia 31, Canazei TN)
  • Rifugio SEGANTINI (Località Malga Vallina d’Amola, Giustino TN)
  • Rifugio FORTE VERENA (Località Cima Verena, Mezzaselva di Roana VI)
  • Rifugio PIER FORTUNATO CALVI (Località Val Sesis, Sappada UD)
  • Rifugio FRANCHETTI (Località Prati di Tivo, Pietracamela, Gran Sasso TE)
  • Rifugio DUCA DEGLI ABRUZZI (Località Campo Imperatore, Gran Sasso AQ)
  • Rifugio BIAGIO LONGO (Pollino)
  • Rifugio MONTE CURCIO (Sila Grande)
  • Rifugio BOTTE DONATO (Sila Grande)
  • Rifugio TAVERNA (Sila Piccola)
  • Rifugio HUSKY (Gambarie, Aspromonte)

MERCOLEDI’ 24 LUGLIO 2019

  • Rifugio RINALDI (Monte Terminillo, Micigliano RI)

DOMENICA 4 AGOSTO 2019

  • Rifugio ORTO DI DONNA (Località Ex Cava 27, Minucciano LU)
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.