FilmNews

Mountains and Chill – “Salar”, una corsa non stop attraverso il più vasto deserto salato del mondo

In questo venerdì di temperature estreme in cui è sconsigliato fare attività fisica all’aperto, non resta che mettersi comodi sul divano e guardare imprese altrui. Il consiglio del giorno è “Salar” (43’, 2013), il film che racconta la traversata di corsa del Salar de Uyuni, il più vasto deserto salato al mondo in Bolivia, realizzata dai due ultra atleti Nico Valsesia e Marco Gazzola, premiato recentemente come miglior documentario al Côte d’Azur Sport Film Festival 2019.

Una corsa durata 19 ore, senza alcuna sosta, su un altopiano a 3.600 metri di quota all’estremo sud della Bolivia, non lontano dal confine cileno, iniziata il 2 agosto 2012 e terminata nella notte del 3, sfidando durante il giorno il candore della distesa salata, potenziale causa di ustioni da riverbero.

La traversata in realtà è passata da 2 a 3 partecipanti con l’arrivo di Giovanni Storti del trio “Aldo, Giovanni e Giacomo” (qui diventati Nico, Giovanni e Marco), pronto a dare sostegno morale ai due podisti.

Il team è stato seguito lungo il percorso dal regista Morgan Bertacca e dall’osteopata Luca Vismara.

Non sono state poche le difficoltà incontrate lungo il percorso, dal sole cocente ad alcuni problemi fisici, superati con energia e positività fino ad arrivare verso le 2 del mattino di venerdì 3 agosto alla piccola cittadina boliviana di Llica , dove Nico e Marco sono stati accolti da una folla festante.

La versione completa del film è disponibile su Prime Video.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close