• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Top News

Anche una cordata franco-nepalese nella corsa al K2 invernale

k2, invernale, alpinismo

Aumenta il fronte dei pretendenti a conquistare l’ultimo 8000 inviolato in inverno: il K2.

Accanto ai polacchi e ad Alex Txikon, forse anche ai russi, si affianca ora una cordata franco-nepalese. A comporla: Vincent Saura, Vadim Druelle, Jonathan Bordes, Tim Serra e il nepalese Mingma David Sherpa.

L’intenzione è quella di salire senza ossigeno supplementare, dalla via dello Sperone degli Abruzzi e con uno stile semi-alpino. Una novità, considerando che fino ad ora è stato prediletto uno stile molto classico con corde fisse e campo prefissati. L’acclimatamento potrebbe avvenire sul Broad Peak.

Per quanto riguarda la fatidica questione dell’inizio e fine dell’inverno, il team spiega che proveranno a salire a gennaio e febbraio.

Al momento però il team è ancora alla fase iniziale di ricerca di fondi, tanto che ha aperto una raccolta su Paypal. La speranza è che possano riuscire ad essere pronti per il prossimo inverno: sarebbe una bella novità sul panorama himalayano invernale che scompiglia un po’ le carte e, magari, una riaprtura dell’alpinismo francese alla stagione fredda dopo Jean Christophe Lafaille.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.