• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo

 

Il 2019 è stato dichiarato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali anno dello slow tourism, un’esperienza di viaggio al contempo classica e innovativaattraverso i percorsi storici, i cammini, le ciclovie, gli itinerari panoramici e quelli culturali: si tratta di tornare a promuovere concretamente i territori, le loro peculiarità storiche, le loro attrattive naturali più autentiche. Un modo di viaggiare che richiede un tipo diverso di mobilità, che presti particolare attenzione alla sostenibilità.

Il Gruppo FNM e Montagna.tv insieme promuoveranno il turismo lento legato alla montagna raccontando e passeggiando tra le località montane più suggestive.
val masino, morbegno, slowmountain, turismo lento
Luca Casartelli [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)]

Da Morbegno alla Val Masino, tra storia e wilderness

Se si è amanti del turismo lento, Morbegno, un borgo di stradine strette tra edifici centenari, è una tappa irrinunciabile. Ricca di storia e arte, la cittadina, divisa in due dal torrente Bitto che scende dalla Valgerola dove si produce il formaggio presidio Slow Food Bitto, è raggiungibile in treno in poco tempo dai principali capoluoghi lombardi.

Per gli amanti della natura e dello sport, i dintorni offrono tante opportunità facilmente accessibili dal centro città con il servizio di car sharing elettrico E-Vai del Gruppo FNM o con la biciletta.

Da Morbegno è possibile accedere al Sentiero Valtellina, dove è attivo il servizio Valtellina Rent a Bike, che collega con i suoi 114 km Bormio a Colico seguendo il fiume Adda. Di particolare bellezza anche la Via dei Terrazzamenti, un percorso ciclopedonale, da cui è possibile raggiungere a Tirano (a una quota compresa tra i 300 e i 700 metri) attraversando la zona più tipica del paesaggio agrario valtellinese, caratterizzata dai terrazzamenti ricchi di viti, ma anche da edifici storico artistici, civili e religiosi di grande interesse.

Per gli amanti della wilderness, Morbegno è un punto di partenza privilegiato per raggiungere la Val Masino, che conserva ancora l’anima selvaggia e incontaminata della natura alpina.

Culla del sassismo, la valle è una vera e propria mecca per gli arrampicatori di tutto il mondo che vanno alla ricerca dei famosi massi erratici per fare boulder, tra cui il famoso Sasso Remenno (perfetto anche per i meno esperti). Non a caso è soprannominata la Yosemite d’Europa. Gli alpinisti potranno invece cercare le cime dei monti Disgrazia e Badile. Per gli amanti del trekking, un’esperienza da fare nella vita è il Sentiero Roma, uno delle Alte Vie più belle delle Alpi, solitamente affrontato in tre o più giorni.

Accompagnati dalle guide di canyoning, la discesa del Masino, torrente che attraversa la valle, regala emozioni agli appassionati in un contesto naturale unico.

Ultima tappa imperdibile per una passeggiata a contatto con la natura più autentica: la foresta della Val Masino. Un bosco splendido, dove crescono alberi monumentali di oltre 200 anni di età. Un luogo dove il tempo sembra essersi fermato.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.