• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Nardi-Ballard: Alex Txikon di ritorno al K2

alpinismo, nanga parbat, alex txikon, daniele nardi, tom ballard

Gli elicotteri che avrebbero dovuto portare ieri Txikon a fare la ricognizione sullo Sperone Mummery non sono partiti, così Alex e la sua squadra hanno deciso di continuare a scendere a piedi da Sar, paese dove si erano fermati a dormire, in direzione di Diamoroi.

Da lì, in mattina Alex Txikon ha preso un’auto e in nottata è arrivato a Skardu, da dove prenderà gli elicotteri che lo porteranno al campo base del K2.

Oggi Alex Txikon ha avuto una lunga conversazione e confronto con i famigliari di Daniele Nardi, con Agostino Da Polenza e l’ambasciatore italiano Stefano Pontecorvo dopo che ha inviato le fotografie e tutto il materiale di questi ultimi giorni.

Si attente ora un comunicato ufficiale da parte della famiglia.

Articolo precedenteArticolo successivo

3 Comments

  1. Perché?! Perché? Non aspettare e salire in elicottero a vedere da vicino?! E se fossero ancora vivi, magari miracolosamente ancora vivi..perché abbandonarli così, proprio ora che li hanno visti!?

  2. In ogni caso massimo sdegno verso i soccorsi pakistani: se ci fosse stata anche la minima possibilità di recuperare i ragazzi vivi probabilmente sarebbe stata vanificata dalla lentezza, dall’inefficienza e dalla burocrazia della Askari. Capisco le priorità derivanti dalle contingenze, ma la situazione è stata gestita male. Malissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.