• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Curiosità, Film, Rubriche

Pocahontas, un live action girato interamente in Abruzzo

Pocahontas, live action, Abruzzo, Luke Anthon, Disney, SonyUno scatto durante le riprese – Foto FB Luke Anthon

Un film su Pocahontas girato interamente in Abruzzo. Questo il progetto appena portato a termine dal regista aquilano Luke Anthon, che ne ha annunciato l’uscita attraverso un lungo post apparso sul suo profilo Facebook lo scorso 7 dicembre.

 “Oggi è il GRANDE giorno. Sono così felice e fiero per questo lavoro. Ci sono voluti quasi 6 mesi, da Giugno a Novembre, tante ore di lavoro, tanta pazienza e grande sinergia. Al di la del risultato, che lascio giudicare a voi, sono felice perché questo lavoro è nato per gioco”.  Inizia così il lungo messaggio destinato a lettori e spettatori, in cui Luke ha deciso di raccontare tutta la storia di questo live action appenninico.

Come spesso accade, l’idea è nata per caso, durante una passeggiata per i boschi di Roio, una località del comune dell’Aquila, insieme alla compagna Lucia e alla loro piccola, Maya. “Ci venne in mente di divertirci a fare un “filmato” per far divertire Maya e per provare le mie nuove attrezzature”. Tutto è arrivato in maniera rapida e inaspettata, “prima la mail della Disney, la Sony, poi la ricerca della troupe, poi i costumi, gli accessori, e tanto altro ancora.”

Un’esperienza che, a detta del regista, è stata resa possibile perché c’è ancora chi crede nei sogni e nella fantasia. “In un mondo come questo, al giorno d’oggi, dove tutto scorre velocemente, dove a volte non c’è tempo nemmeno per un caffè, realizzare un prodotto come questo risulta un’impresa ciclopica. Eppure tutti noi, io per primo, lo abbiamo fatto senza chiedere niente in cambio, a volte non servono molti soldi per alimentare i sogni, a volte basta solo iniziare a sognare. E come da bambino, quando le mie maestre mi dicevano che stavo sempre con la testa tra le nuvole, ancora oggi, io vi esorto ad alzarli ogni tanto gli occhi al cielo, a chiuderli e poi immaginare. Immaginare qualcosa che ci fa stare bene, immaginare qualcosa di nostro, intimo e poi condividerlo al mondo”.

Il film, definito dal regista “hollywood style”, sembra girato in una foresta nord americana ma in realtà il set scelto è stata proprio la pineta di Roio, a 5 km da casa di Luke, Lucia e Maya. Le tecnologie d’avanguardia utilizzate, il cosiddetto cinema dng RAW 4k,  lo rendono effettivamente comparabile con produzioni di alta cinematografia.

L’idea di girare in Abruzzo è stata una scelta strategica. Un modo per invogliare le produzioni cinematografiche a scegliere come location per le riprese questa regione centro appenninica ricca di ambienti naturali magici.

E dopo Pocahontas arriveranno nei boschi abruzzesi altre due principesse Disney, Mulan e Merida, per la gioia della piccola Maya.

Il live action appena pubblicato su Youtube si presenta difatti come primo step di un progetto più ampio che durerà un anno. La scelta di raccontare le storie di alcune principesse femminili del mondo Disney è stata ben ponderata, con lo scopo di renderle personaggi più moderni che possano rappresentare per le bambine esempi di donne in grado di difendersi, di porsi al centro dell’attenzione e anche diventare leader di successo. Il tema principale che lega le tre principesse è la condizione di schiavitù, sofferta da Pocahontas per mano dei conquistadores, da Mulan con gli unni.

I 3 episodi verranno divulgati su tutte le piattaforme social nei prossimi mesi e verranno poi uniti in un unico video, che sarà presentato a dicembre 2019.

Al momento il progetto non presenta sponsor o finanziatori, anche se sia Luke che il cast artistico e tecnico si augurano di trovare qualche supporto, almeno per avere un rimborso delle varie spese da affrontare.

Tanti i ringraziamenti presenti nel post del regista, a partire dall’attrice protagonista: “Pocahontas è Lucia Liü. E si, è vero, sembra uscita direttamente dal cartone. Lei è il mio bastone, quando cado mi sorregge e quando sto dritto mi osserva. Ritengo di essere fortunato perché seppur le ho fatto prendere freddo, botte e stanchezza, lei non ha mai esitato né mai ha detto io questo non lo faccio. Pensate solo una cosa, nella scena finale, quella più bella, dopo la scena del rapace, secondo il mio parere, Lucia aveva dormito solo 3 ore perché aveva fatto la notte al lavoro. Eppure nella scena risulta quanto mai credibile e concentrata al meglio. Questo si può definire certamente amore.

Ci sono poi i 2 conquistadores interpretati da Jacopo Sirolini e Luca De Meo. Loro hanno permesso, anche grazie alla loro associazione Bandierai dei quattro quarti, di girare queste scene, aiutando come maestri d’armi nella scene di lotta e con i vestiti e gli armamenti”.

E a seguire gli aiutanti nascosti dietro le quinte: Antonello Dundee Falconieri Dell’Aquila, essenziale nella realizzazione delle scene con il rapace; la sarta Antonella Marinelli; il creatore degli effetti speciali Giuseppe Tandoi; il curatore della colonna sonora e del mix Matteo Eusepi; la make up artist Erika D’ambrosio; l’hair stylist Ermani Tucci; la doppiatrice di Pocahontas Anita Tenerelli; i due aiutanti sul set Giovanni Berardi e Luca Cinque; l’esperto del suono Andrea Ferrante; il ristoratore Emanuele Massari. Non mancano infine ringraziamenti a chi, pur non avendo preso parte diretta alla registrazione, ha supportato il progetto, ovvero genitori e cari amici.

Il ringraziamento con cui si conclude il post di Luke è ovviamente rivolto alla sua piccola: “un bacino a te Maya, che ancora non sai leggere, ma sai esprimere tutta te stessa semplicemente guardandomi”.

Oggi è il GRANDE giorno. Sono così felice e fiero per questo lavoro. Ci sono voluti quasi 6 mesi, da Giugno a Novembre,…

Gepostet von Luke Anthon am Freitag, 7. Dezember 2018

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.