News

Karl Unterkircher Award, tra i nominati la prima invernale del Nanga Parbat

Dieci anni dopo dalla tragica scomparsa durante la spedizione sul Nanga Parbat di Karl Unterkircher, il 14 luglio 2018 alle 21.00 a Selva di Val Gardena si terrà la premiazione dell’eccellenza dell’alpinismo.

Trattandosi di un evento biennale, il Karl Unterkircher Award è rivolto a tre alpinisti o gruppi di alpinisti Europei che hanno dimostrato particolari abilità alpinistiche o hanno preso parte a spedizioni in stile alpino di grande valore. L’iniziativa è stata concepita come un premio d’onore, un riconoscimento al fair play, e non è dunque da intendersi come un concorso.
 
Per questa edizione, i candidati a ricevere l’ambito premio sono: Simone Moro (I), Ali Sadpara (PAK) e Alex Txikon (E) “cima e prima invernale del Nanga Parbat” (8126 m, Karakorum, Pakistan); Ines Papert (D) e Luka Lindič (SLO) “Lost in China” cima e prima salita di arrampicata su ghiaccio del Kyzyl Asker (5842m) in Kyrgyzstan (Cina); Simon Gietl (I) e Marcel Schenk (CH) prima salita di “Amore di Vetro“, la nuova via di ghiaccio e misto sulla parete del Pizzo Badile (3.308 m) in Svizzera.
 
Nel corso della serata sarà possibile vedere i filmati e le diapositive che testimoniano le imprese degli alpinisti candidati, dopodiché la giuria, composta da nomi noti nell’alpinismo, decreterà i vincitori di questa edizione.
 

Tags

Articoli correlati

4 Commenti

      1. La salita di Revol e Tomek non mi risulta sia contestata dal mondo alpinistico

        Le contestazioni di Giuse e Bogarto, pur legittime, non valgono di certo a rendere dubbio il raggiungimento della vetta

        Se la salita non è contestata, vale certamente di più di quella di Txicon e Sadpara del 2017, poichè Revol e Tomek sono saliti in stile alpino da una via nuova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close