• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente

Abruzzo: 100mila euro per salvare l’orso marsicano

immagine L’AQUILA – La Giunta regionale dell’Abruzzo ha stanziato stamani 100mila euro per la tutela dell’orso marsicano. Dando inizio al protocollo d’intesa per un Piano d’azione interregionale di tutela della specie.

Il progetto, denominato Patom e promosso dal Ministero dell’Ambiente insieme all’Istituto nazionale per la fauna selvatica, coinvolge le regioni Abruzzo, Lazio, Molise, i Parchi nazionali e regionali e le Province. Obiettivo principale: monitorare e salvaguardare circa 60 esemplari del plantigrado marsicano.

Le attività previste nel Patom verranno coordinate dalla Regione Abruzzo, che nei prossimi cinque anni cercherà di conciliare economia e ambiente, nel rispetto di una specie che rischia l’estinzione. Nel piano d’azione sono infatti previsti indennizzi più rapidi per allevatori, apicoltori e agricoltori danneggiati dal predatore e fornitura di recinzioni elettrificate, necessarie per tenerlo lontano.

Strettamente legate alla salvaguardia dell’orso, invece, le limitazioni ai periodi di caccia e la creazione di “corridoi ecologici” attraverso cui gli orsi possono spostarsi da un parco all’altro, lungo l’Appennino centrale.

“Il piano d’azione – ha dichiarato il presidente del Parco Nazionale d’Abruzzo, Aldo Di Benedetto – è un evento molto importante, sia per la storia del parco e dell’orso marsicano,  sia per le responsabilità che si assumono le istituzioni coinvolte”. Finora, infatti, la tutela del plantigrado è stata garantita quasi esclusivamente dall’Ante Parco.
 
Francesca Nava 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.