Alpinismo

Alpinist e l’American Alpine Club lanciano un sondaggio sulle molestie sessuali

Alpinist Magazine, molestie sessuali, sondaggio, climbing
La bellezza della montagna e il diritto di goderne tutti alle stesse condizioni, © Derek Franz

Alpinist Magazine, in accordo con l’American Alpine Club e altre associazioni, lancia un sondaggio per portare alla luce il problema.

Dopo gli scandali nel mondo del cinema e dello spettacolo e la nascita del movimento #metoo, anche l’alpinismo ha deciso di affrontare il problema delle molestie sessuali e lo fa con questa iniziativa che ha lo scopo di quantificare il fenomeno, spingendo la community a condividere le proprie esperienze in merito.

Il sito ufficiale del magazine spiega che non sono importanti i dettagli, nessuno è costretto a rivivere o condividere informazioni dolorose o potenzialmente traumatizzanti; ciò che conta veramente, è che tutti quanti, anche coloro che non si sono dovuti trovare a fronteggiare il problema, partecipino al sondaggio, in modo da ottenere una panoramica completa e realistica circa la dimensione del problema nella comunità.

Gli ideatori proseguono poi assicurando che tutti i dati e le informazioni verranno mantenuti anonimi a meno di differente indicazione da parte degli interessati, e che tutti quanti saranno ascoltati, che chi sentirà il bisogno di trattare più estensivamente della propria esperienza verrà ascoltato. A disposizione dei partecipanti saranno infatti organizzati dei colloqui privati a seguito del sondaggio, con partecipazione a completa discrezione dei soggetti.

Ulteriori contatti giornalistici con Alpinist Magazine saranno possibili per chiunque volesse partecipare all’elaborazione e all’espansione dei risultati ottenuti dai sondaggi e dai colloqui con gli interessati. Una vera e propria iniziativa aperta e al servizio della comunità.

La storia delle donne nell’alpinismo non è stata sempre facile, sebbene in questi ultimi anni i nomi di alpiniste donne sono sempre più frequenti, le terre alte rimangono per gran parte un “affare da uomini”. Iniziative come questa possono veramente contribuire a migliorare le cose.

Tutti i dati ottenuti dal sondaggio e dai colloqui verranno poi analizzati da due esperti del settore: il Dr. Callie Rennison, esperto di vittimologia e statistica, e Charlie Lieu, biologo computazionale con oltre 25 anni di esperienza nell’analisi decisionale e di big data.

I dati finali saranno mantenuti nel più stretto riserbo, mentre i risultati verranno utilizzati dalle organizzazioni alpinistiche e di arrampicata per aiutare a sviluppare o migliorare strategie mirate a ridurre i casi di molestie, aumentare la consapevolezza sul problema e creare un ambiente migliore per tutti.

Sono sufficienti pochi minuti per compilare il sondaggio, che dovrà essere completato entro domenica 6 maggio 2018. Questo il link che permette di procedere alla compilazione per partecipare all’iniziativa.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close