• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

Ventimila sfollati per il vulcano Mayon

immagine

MANILA, Filippine — Sono già oltre 20mila le persone evacuate dalle pendici del vulcano Mayon, nell’area centrale delle Filippine. Le autorità hanno dato il via all’evacuazione di massa per il rischio di un’imminente eruzione.

L’Istituto nazionale di vulcanologia e sismologia ha innalzato a quattro il livello d’allarme, a fronte di un livello cinque che indica attività eruttive in pieno svolgimento.
 
Gli studiosi ritengono che un’eruzione del Mayon potrebbe verificarsi nei prossimi giorni e interessare un’area in cui vivono 60mila persone. Il ministero della Difesa ha invato nella zona 420 automezzi dell’esercito per supportare il trasferimento di oltre 34mila persone in 31 centri di accoglienza temporanei.
 
"L’evacuazione procede senza problemi" hanno assicurato le autorità. "Per scongiurare qualunque rischio l’evacuazione deve essere portata a termine entro le ore 12:00 locali.
 
Questa mattina, in prossimità del Mayon si sono verificate cinque esplosioni con un intervallo di un’ora l’una dall’altra. La sommità del vulcano è avvolta da una nuvola nera formata da materiale lavico, che si alza verso il cielo.
 
Il Mayon è uno dei 22 vulcani attivi nelle Filippine, zona che si trova lungo la nota "cordigliera di fuoco". Negli ultimi 400 anni, le eruzioni del vulcano sono state una cinquantina. La più grave nel 1814.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.