• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Vetrina, vetrina2, vetrina4

La giovane star dell’alpinismo sloveno Igor Kremser nel team Kayland

Sito web: kayland.com
Facebook: kaylandstepahead
Instagram: kayland_official

Igor Kremser è una stella nascente nel panorama alpino, avendo già raggiunto molti traguardi prestigiosi e avendone pianificati molti altri in futuro; un membro orgoglioso del team ambassador di Kayland, e appassionato tester della nostra gamma di calzature, un’attività in cui eccelle, data la sua competenza ed esperienza sul campo. Infatti, è stato di prezioso aiuto al nostro reparto prodotto nello sviluppo di alcuni dei nostri nuovi modelli nella categoria mountaineering, fornendo consigli profondi e corretti su prestazioni, isolamento, resistenza e consumo.

Ma chi è Igor? È una guida alpina professionale, con oltre 50 ascensioni al Triglav nel corso degli ultimi 2 anni, con clienti provenienti da tutto il mondo e un istruttore alpino sloveno. Ha completato oltre 500 diverse salite in Europa, Perù, Nepal e Cina, e attualmente lavora come responsabile di negozio per tre diversi negozi di Kibuba, oltre che come venditore in uno dei negozi. Questa attività gli consente di condividere i suoi pensieri e la sua esperienza con gli altri e con l’intero team di vendita a Kibuba, consentendogli di porre l’accento sulla performance e l’affidabilità di Kayland.

Ma quello che ha davvero spinto Igor sulla scena alpina internazionale è stata la nomination del 2012 al premio Piolet d’Or per la miglior ascesa. Igor e i compagni alpinisti sloveni Ales Holc e Peter Juvan sono riusciti a fare la prima salita del nord-est Xuelian (6249m), nella catena Xuelian Feng, Tien Shan, in Cina, aprendo una nuova via chiamata “Arête of Trust”. L’itinerario, dedicato ad Andrej Magajne – un alpinista che ha perso la vita sulle montagne slovene l’8 marzo 2011 – segue la facciata nord-occidentale per oltre 3 chilometri, mentre i 2400 metri verticali, con altri 400 metri lungo la cresta sommitale, richiedono due giorni e due mezze giornate di arrampicata simul su ghiaccio alpino, neve e terreni misti.

La via è stata completata tra il 27 e il 30 luglio 2011 con classificazione ED2, AI5, M5 + in 36,5 ore di arrampicata effettiva. La vetta è stata raggiunta alle 14:00 in condizioni di maltempo, con scarsa visibilità a causa delle nuvole.

Una grande impresa per la squadra slovena che ha dato loro popolarità nella comunità alpinistica.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.