Alpinismo

Blanc all'Annapurna: non rinuncio al sogno

immagine

Updated AOSTA — "Scalare tutte le 14 vette piu’ alte della Terra è un sogno che coltivo dal 1982. Piu’ volte ho tentato invano l’Annapurna, l’ultima cima che mi manca. Potevo rinunciare e smettere, ma ho scelto di riprovarci". Con queste parole Abele Blanc ha confermato il nuovo tentativo all’Annapurna di questa primavera, subito dopo l’Everest da nord. Il gigante nepalese di 8.091 metri conta già cinque tentativi dell’alpinista valdostano, che non è mai riuscito ad arrivare in vetta.

Gli ultimi due tentativi, in particolare, sono stati così drammatici che molti temevano che Blanc non volesse più tornare su quella montagna. Nel 2005, una valanga travolse la sua spedizione, uccidendo Christian Kuntner e procurando a Blanc 5 costole rotte. Nel 2006, dovette improvvisamente rientrare per una tragedia familiare.

Oggi, però, a 56 anni, Blanc è pronto ad affrontare e vincere gli spettri di quella montagna: la notizia è stata diffusa dall’Ansa Valle d’Aosta nei giorni scorsi. Lo farà con il conterraneo Marco Camandona, dopo aver tentato la Nord dell’Everest. Su quest’ultima, i valdostani scaleranno insieme a Silvio Mondinelli e Michele Enzio.

"Nonostante l’età ho ancora tanta voglia di vivere e di mettermi in gioco – ha detto Blanc durante una conferenza stampa al Forte di Bard -. Prima andremo all’Everest, che ho già salito nel 1996 ma con l’ossigeno per motivi ‘scientifici’ in una spedizione del Cnr, e che stavolta vorrei salire in stile pulito, come piace a me. Con l’acclimatamento raggiunto là ci sposteremo all’Annapurna dove, se le condizioni ce lo permetteranno, contiamo di salire in pochi giorni dalla via dei francesi".

La collezione di 8000 Blanc si è arrestata nell’ottobre 2001, con la salita del Dhaulagiri. Ma ora, a nove anni di distanza, potrebbe finalmente essere completata.

Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close