News

Una gara sulle tracce di Oetzi

immagine

BOLZANO — Quarantadue chilometri da Naturno attraverso la Val Senales fino al ghiacciaio a quota 3.212 metri. Il ghiacciaio di Oetzi per intenderci. Sulle orme della mummia si terrà il prossimo 23 aprile la Maratona Alpina Oetzi.

La gara è composta dalle tre discipline di mountainbike, corsa (fondo) e sci alpino. Ogni atleta potrà partecipare singolarmente o in staffetta da tre.  Il percorso, particolarmente impegnativo, richiederà ai partecipanti una buona dose di preparazione fisica. Il dislivello da affrontare infatti è di circa 3.242 metri. Ma tanta fatica sarà poi certamente dimenticata all’arrivo. Alla Grawand, immerso nell’imponente scenario dei ghiacciai delle Funivie Ghiacciai Val Senales, a quota 3.212 metri, lo spettacolo è mozzafiato.
L’arrivo della maratona è stato situato alla stessa quota e nelle immediate vicinanze del luogo in cui fu ritrovato l’ormai famosissimo uomo dei ghiacci. Tutto il cammino in realtà ripercorre la stessa via tracciata da Oetzi migliaia di anni fa. E se già lui senza l’aiuto di mezzi tecnologici e in condizioni climatiche estreme percorreva tali enormi distanze, siamo fiduciosi, tutti gli atleti riusciranno ad arrivare in fondo alla maratona. Uno stimolo in fondo già c’è. In palio ci sono ben 15 mila euro, da suddividere fra i partecipanti della staffetta e della gara individuale maschile e femminile.
 
Elisa Lonini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close