Ambiente

Trentino, contati 3.513 cervi

immagine

TRENTO — Trentatre trentini e tremilacinquecentotredici cervi. Lo scioglilingua fa sorridere eppure il numero è reale. Il Servizio foreste e fauna della provincia autonoma di Trento ha contato la notte scorsa in tutto il Trentino 3.513 cervi.

È questo il secondo censimento effettuato in contemporanea su tutto il territorio provinciale. Fino al 2004 infatti, le operazioni di calcolo venivano svolte in contemporanea solo in alcuni settori della provincia. Quest’anno invece, considerati i frequenti spostamenti dei cervi tra il settore orientale della provincia di Trento e la limitrofa provincia di Belluno, la Provincia ha pensato bene di svolgere l’ operazione in contemporanea su tutto il territorio. E lo stesso è stato fatto anche nella provincia di Belluno.
Il rilevamento è iniziato alle 23 di ieri ed ha coinvolto in tutto 160 squadre, composte da circa 200 agenti tra forestali, custodi forestali e guardiaparco, una trentina di guardiacaccia e circa 200 cacciatori. Ad ogni squadra è stato assegnato un settore specifico con istruzioni tali da evitare interferenze o errori nel conteggio.
“Il dato ricavato – informa una nota diffusa da Servizio foreste – rappresenta il numero minimo certo di cervi che vive in Trentino e non il loro numero complessivo, in quanto parte degli animali sfugge comunque al conteggio. Va inoltre considerato che non tutte le aree idonee alla presenza del cervo possono essere percorse durante il censimento notturno”.
E tra un cervo e l’altro sembra che gli operatori non si siano lasciati scappare nemmeno gli altri animali del bosco. Così, sempre nella nottata di ieri, sono stati contati anche 2857 caprioli, 335 volpi, 498 lepri e 50 tassi.
 
Elisa Lonini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close