Cronaca

Morto lo scialpinista travolto da valanga

immagine

Updated – FORNI DI SOPRA, Udine — Non ce l’ha fatta lo scialpinista rimasto travolto domenica scorsa da una valanga in val di Suola, in Carnia. L’uomo si trovava poco distante dal rifugio Pacherini, quando alle 13 si è staccata la slavina. I soccorritori lo avevano rianimato dopo averlo estratto da sotto un metro di neve, ma alla fine è deceduto all’ospedale di Treviso.

L’uomo è un 27enne di Casarsa della Delizia, un paese in provincia di Pordenone, che ieri si trovava in Carnia insieme a un amico per una gita di scialpinismo. Secondo quanto riferisce la stampa locale, i due erano nella zona del rifugio Pacherini, posto a 1.587 metri di quota, sulle Dolomiti della Val Soula. Intorno alle 13 è accaduto l’incidente.

La valanga ha travolto lo scialpinista, lasciando invece indenne l’amico. Proprio quest’ultimo quindi, ha potuto lanciare l’allarme al 118, che è intervenuto sul posto con l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore. Gli uomini del Soccorso alpino l’hanno individuato dopo un’ora sotto oltre un metro di neve grazie all’Arva.

Una volta estratto dalla neve il 27enne è stato rianimato e trasportato d’urgenza all’ospedale di Treviso. Le sue condizioni sono parse fin da subito molto gravi e dopo alcune ore è deceduto.

Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close