Curiosità

Sfidiamo gli 8000 con Marco Confortola!

A volte capitano regali inattesi. Piccoli gesti che ti fanno cambiare espressione e sguardo sul mondo. A volte capita di aprire la cassetta della posta e trovare un pacco con dentro una sorpresa e, se capita sotto le feste natalizie, la sorpresa e doppia. Tripla se quando si apre il pacchetto si trova un gioco di società dedicato al mondo della montagna. Ce l’ha mandato l’alpinista “dalle mani forti e dal cuore grande” come si definisce scherzosamente il valtellinese Marco Confortola.

Il gioco si chiama “Sfida agli 8000”. Un nome intuitivo e immediato che non lascia spazio a false interpretazioni su quel che si dovrà fare giocando ma, spiega l’alpinista valtellinese, non bisogna solo far collezione di vette in questo gioco. Per poter infatti avanzare nella scalata di un 8000 bisogna saper rispondere ad una serie di domande. Quiz che trattano i più svariati argomenti sul mondo della montagna come l’educazione ambientale o il primo soccorso, ma anche le norme di comportamento in rifugio, il rispetto reciproco e, ovviamente, la storia dell’alpinismo.

Una volta aperta la scatola ci si trova davanti ad un piano di gioco esteticamente piacevole e intuitivamente facile da comprendere. Al centro l’8000 da scalare. Sui bordi un percorso formato da caselle quiz e caselle spedizione. Ad ogni turno il giocatore dovrà girare lo spinner e muovere, nella direzione che preferisce il proprio segnalino di tante caselle quanto è il numero ottenuto.

Se si finisce su una casella quiz, uno dei giocatori pescherà una carta dal mazzo e porrà la domanda dello stesso colore della casella su cui si è capitati. Si tratta di domande che spaziano a 360 gradi su quello che è il mondo della montagna. Quesiti che possono sia essere utile strumento di formazione per novizi dell’ambiente che divertenti aneddoti storici. Se si risponde correttamente si può allora pescare una carta equipaggiamento. Un aiuto per i turni di “Verso la vetta!”. Ogni squadra potrà conservare fino a quattro carte equipaggiamento, tranne nei casi eccezionali che permettono fino a cinque carte. Si tratta di materiali, come le vere sponsorizzazioni nelle spedizioni, che vanno in aiuto dell’alpinista quando è il momento di cimentarsi sulla montagna.

Se invece, dopo aver girato lo spinner, si finisce su una casella spedizione inizierà la vera sfida agli 8000! La prima cosa da fare in questo caso è pescare una carta spedizione. Si tratta di 14 carte, una per ogni montagna di 8000 metri. Una volta pescata, per esempio la carta Lhotse, la si andrà a posizionare sulla casella sfida. Questo significherà che d’ora in poi si giocherà per scalare gli 8516 metri del Lhotse. Dal successivo turno spedizione inizierà la vera scalata in cui andranno utilizzati gli aiuti forniti dalle carte equipaggiamento. Per scalare la montagna saranno infatti necessarie carte che permettano di salire con certe temperatura, con determinate condizioni meteo e con particolari attrezzature.

Il gioco è davvero facile, intuitivo e divertente. Non richiede molto tempo di rodaggio per imparare i passaggi chiave. Unica pecca trovata è forse la mancanza di alcune spiegazioni per meglio chiarire alcuni momenti di dubbio in fase di gioco. 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close