News

In arrivo nevicate e freddo polare

immagine

MILANO — La protezione civile è già in allerta. L’ultimo bollettino segnala venti forti, piogge, nevicate fino a quote basse e temperature in diminuzione, di almeno 5 gradi, almeno fino a venerdì.  

Giovedì mattina sono segnalate nevicate, da deboli a moderate, sull’Italia centro-settentrionale, con quota neve che al Nord potrà raggiungere anche livelli di pianura. Sulle regioni centrali potranno verificarsi locali sconfinamenti fino al livello del mare nelle prime ore di venerdì.
 
Da ieri sera a Milano da ieri è scattato lo stato di preallerta per le precipitazioni nevose che, ad intermittenza, porteranno sulla città dai 4 agli 8 centimetri di neve. Stando alle previsioni la neve potrebbe arrivare addirittura nella capitale. A Roma il sindaco Gianni Alemanno sta mobilitando la macchina comunale per far fronte all’eventualità che potrebbe colpire la città eterna questa sera o, al più tardi stanotte.
 
"Siamo al lavoro per minimizzare danni e problemi – ha detto Alemanno -. Ci stiamo preparando. Allo stato attuale è solo un’ipotesi. Stiamo aspettando il bollettino della Protezione civile".
 
Intano sull’Appennino meridionale è prevista neve debole ma diffusa e solo localmente intensa. Sui settori tirrenici le nevicate partiranno dagli 800 metri per poi scendere fino a 200. La neve arriverà in pianura sulle regioni settentrionali, con apporti generalmente deboli, fino a  moderati su Piemonte meridionale, entroterra ligure e rilievi lombardi. Nevicherà al di sopra dei 200-400 metri su Toscana, Umbria, Marche e Sardegna, in calo fino a quote di pianura in serata sulla Sardegna e localmente sulla Toscana, con apporti deboli o moderati su queste ultime due regioni.
 
Neve anche in Lazio e Abruzzo al di sopra dei 500-700 metri. Nevicate deboli sopra gli 800-1000 metri su Molise, Campania, Basilicata e Calabria, in calo fino ai 400-600 metri in serata. Infine nevicherà anche in Sicilia, prima sugli 800-1000 metri, Poi in serata la neve calerà fino a 600.  
 
WP 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close