Ambiente

Svizzera e Ucraina insieme per le foreste

immagine
UCRAINA —  La Svizzera ha avviato un programma di collaborazione con l’Ucraina per salvaguardare le foreste delle montagne della Transcarpazia e per prevenire eventuali catastrofi.

La zona interessata dal progetto si trova al confine tra Ungheria e Romania ed è una delle ultime foreste vergini d’Europa, addirittura protetta sin dall’epoca dell’Impero austro-ungarico. L’ecosistema di questa riserva naturale rischia però di essere seriamente compromesso dall’eccessivo sfruttamento delle foreste da parte delle popolazioni locali.
 
Il primo obiettivo della collaborazione tra le autorità locali e l’Istituto federale di ricerca per la foresta  è  la prevenzione delle inondazioni. Problema causato principalmente dall’incapacità di conciliare le attività umane con l’ambiente circostante, a cui si è cercato di ovviare costruendo dighe e terrapieni lungo le sponde dei corsi d’acqua più a rischio.

La collaborazione nasce anche con lo scopo di convincere gli abitanti a rinunciare allo sfruttamento intensivo delle foreste, proponendo loro un’attività alternativa. La soluzione sembra essere il turismo.

La Transcarpazia è infatti una zona povera, ma il fascino dei suoi paesaggi, la flora rigogliosa e la fauna diversificata la rendono una meta con un buon potenziale turistico, che si è cercato di sviluppare attraverso la pubblicazione di una guida turistica e la realizzazione di un percorso escursionistico segnalato.

Ancora insufficienti, però, le strutture ricettive. Per questo alcuni abitanti della regione hanno messo le loro abitazioni a disposizione dei turisti di passaggio. 
 
Francesca Nava

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close