News

Chiavenna, al via la Sagra dei crotti

immagine

CHIAVENNA, Sondrio — Inizia stasera alle 18.30 la 50esima edizione della Sagra dei crotti. Da oggi a domenica i turisti potranno esplorare i tipici e antichi crotti di Chiavenna, andando alla scoperta delle prelibatezze locali: bresaola, polenta, salsiccia e vini della Valtellina.

Torna anche quest’anno a Chiavenna la celebre Sagra dei crotti. I crotti sono antiche "cantine" scavate nella pietra, anfratti naturali che per loro caratteristiche vengono utilizzati da secoli dalla popolazione per conservare cibi e bevande. Tipici di Valtellina e Valchiavenna, da 50 anni sono protagonisti di una ormai famosa sagra, che porta i turisti, della zona e non, ad esplorare questi luoghi in cui è nata buona parte della tradizione eno-gastronimica locale.

La sagra dei crotti comincia oggi a Chiavenna. Questa sera il concerto del complesso "Circo Abusivo" inaugura l’edizione 2009, ma da domani si entra nel cuore dell’evento con l’apertura dei crotti, a partire dalle 10 del mattino fino all’una di notte.

Potrete scegliere tra 4 distinti percorsi, che vi porteranno in diverse località. Il costo dei primi tre è di 28 euro per il "percorso completo", con porzioni più sostanziose di cibi e bevande, mentre di 14 per il "percorso spuntino". A ciascun partecipante verrà dato un kit di posate e bicchiere di plastica.

Se invece siete interessati a una visita guidata dei crotti più antichi e nascosti di proprietà privata, potrete scegliere "Andèm a Cròt". Giunto ormai al suo sesto compleanno, è un percorso eno-gastronomico che vi porterà alla scoperta dei più segreti anfratti della zona di Chiavenna.

Qualsiasi percorso scegliate comunque, il consiglio è di arrivare con appetito. Bresaola, polenta, formaggi, salsiccia e squisiti dolci saranno lì ad aspettarvi. E ovviamente poi il vino, prodotto dalle aziende vinicole locali.

Come gli anni scorsi, anche per l’edizione 2009 è confermato il divieto d’ingresso ai cani di taglia medio-grande nell’area della sagra, così come il divieto di somministrazione di bevande in bottiglie e bicchieri di vetro.

Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close