• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, News

Onorificenza a Nives e Romano. Benet: “La dedico al ragazzo che mi ha donato il midollo”

Romano Benet, Nives Meroi, alpinismo, ottomilaRomano Benet e Nives Meroi, © Ansa

“A Nives Meroi e Romano Benet, conquistatori pacifici e tenaci delle vette più alte del mondo”, così recita la targa di onorificenza che la Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, ha consegnato ai due alpinisti a Tolmezzo.

Un successo che Romano Benet ha dedicato al ragazzo che gli ha donato il midollo ed a tutti i donatori di sangue: “Mi ha permesso di tornare a fare l’attività che tanto amo e a lui va il mio grazie, che estendo anche a tutti i medici che mi sono stati accanto e mi hanno seguito in questi anni”. “L’ospedale di Udine ha compiuto un passo che va oltre la medicina ordinaria, e ora è imitato in tutto in mondo: il doppio trapianto dallo stesso donatore. Ho fatto loro da cavia e mi hanno salvato la vita”, ha aggiunto.

“Abbiamo ricevuto con grande piacere questa onorificenza dalla Regione e vogliamo condividerla con tutte le persone che idealmente ci hanno accompagnati in questo percorso lungo più di venti anni”, ha etto invece Nives, che ha allargato la dedica del marito alla “cordata allargata con cui almeno idealmente abbiamo affrontato la salita di questi quattordici Ottomila”, ossia “tutti coloro che ci sono stati vicini anche nei momenti che non erano ancora di successo, o nei fallimenti veri e propri”.

 

Foto in alto @ ANSA

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Ho passato anch’io quello che ha passato Romano, sono tornato in montagna, (non ai suoi livelli!). Sono tornato ad apprezzare la vita, nel bene e nel male e avrò sempre nel cuore chi, mia sorella, mi ha fatto nascere un’altra volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.