Cronaca

Dolomiti: morto il disperso sul Sorapiss

immagine

BELLUNO — Ha fatto un volo di 300 metri dalla ferrata Berti sul Sorapiss, gruppo delle Dolomiti Bellunesi. E’ stato individuato il cadavere del tedesco di 55 anni disperso da una settimana sopra Cortina d’Ampezzo.
 

A ritrovarlo una ricognizione dall’alto dell’elicottero del Suem 118 di Pieve di Cadore.

Secondo quanto ricostruito dagli uomini del Soccorso alpino, domenica 2 agosto l’uomo aveva lasciato la propria automobile a passo Tre Croci. Aveva intenzione di effettuare il giro del gruppo del Sorapiss e poi proseguire verso le Tofane.

Preoccupata da un prolungato silenzio verso sera la famiglia aveva lanciato l’allarme e la mattina successiva era stato chiesto l’intervento delle squadre del Soccorso alpino.

I soccorritori hanno iniziato a percorrere i sentieri che avrebbe dovuto seguire l’escursionista, cercando nei rifugi e nei bivacchi traccia del suo passaggio, dopo aver trovato l’auto ancora parcheggiata sul passo.

L’uomo la domenica sera aveva dormito al rifugio Vandelli, da dove era partito al mattino ma all’attacco della ferrata. E qui, per cause in corso d’accertamento, è precipitato dalle rocce a circa 2800 metri di quota.

WP

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close