Cronaca

Bianco, olimpionica muore in crepaccio

immagine

COURMAYEUR — Tragedia ieri pomeriggio alla Tour de Ronde, sul massiccio del Monte Bianco. La campionessa francese di snowboard Karine Ruby è morta cadendo in un crepaccio. Stessa sorte è toccata a un altro alpinista di 38 anni che era con lei, mentre un terzo alpinista è rimasto gravemente ferito. 

Tutto è accaduto intorno a mezzogiorno. I tre facevano parte di un gruppo di 18 alpinisti francesi che stavano compiendo un’escursione sul massiccio.

La comitiva era partita il giorno prima da Chamonix e, tramite la funivia di Punta Helbronner, aveva raggiunto il Rifugio Torino (3.329 metri), dove ha pernottato. Da lì ieri mattina ha raggiunto la montagna Tour Ronde (3.798 metri), lungo la via normale. L’incidente si è verificato nei pressi del Col d’Entreves, a circa 3.500 metri di altitudine, durante la discesa verso Courmayeur. Sull’incidente è stata aperta un’inchiesta.

I 15 superstiti, tra cui cinque guide alpine, sono stati accompagnati a Courmayeur dove sono stati assistiti da un team di psicologi della Protezione civile della Valle d’Aosta.

Trentun’anni e una carriera sportiva alle spalle, la Ruby è stata campionessa olimpica di snowboard nel 1998 e ha vinto la medaglia d’or nel gigante dele Olimpiadi di Nagano nello stesso anno, poi un argento nel parallelo di Salt Lake City nel 2002 e diverse vittorie in Coppa del Mondo di sci alpino.  

Con lei è deceduto anche un altro francese, mentre il terzo, 27 anni, è rimasto gravemente ferito ed è stato trasportato in elicottero in un ospedale di Ginevra, in Svizzera. E’ in prognosi riservata.

WP

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close