• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Curiosità

Il pianista sulle vette Philippe Génin conquista l’Aconcagua

Di Denis Falconieri

Dopo i concerti sul Monte Bianco, l’Elbrus, il Gran Paradiso e il Cervino, la guida alpina francese Philippe Génin è volata dall’altra parte del mondo per portare la sua musica sulla vetta dell’Aconcagua, che con i suoi 6.962 metri è la montagna più alta del Sud America e di tutto l’emisfero australe.

Il 16 gennaio scorso, il pianista delle cime ha suonato sulla vetta della montagna argentina grandi classici della canzone: Imagine di John Lennon, Quelques mots d’amour di Michel Berger, Hit the road Jack di Ray Charles, Groupie du pianiste di Michel Berger, All You need is love dei Beatles, Oh Happy Days dei Gospel song, oltre a Move Yourself, pezzo scritto da lui.

Dopo il Kilmangiaro (1999) e l’Elbrus (2014), l’Aconcagua è il terzo dei “7 Summits”, le 7 più alte montagne di ogni continente, che Génin intende scalare per portare nel mondo la sua musica lanciando un messaggio di pace, libertà, amore e salvaguardia del nostro pianeta.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.