Alpinismo

Everest, grosso crollo sull'Icefall

immagine

KATHMANDU, Nepal — Un grande blocco di ghiaccio è collassato ieri sull’Icefall, il famoso tratto caratterizzato da grandi seracchi e crepacci che separa il campo base del versante nepalese dell’Everest dal campo 1, posto a 6.100 metri. Il crollo, verificatosi nella "popcorn area", nella parte alta centrale dell’Icefall, è avvenuto mentre molti sherpa – si parla di oltre un centinaio – stavano salendo ai campi alti. Fortunatamente pare non ci siano vittime.

La notizia è stata riferita dalle numerose spedizioni che si trovano al momento sul versante sud dell’Everest. Il crollo si è verificato l’altro ieri nella "popcorn area", nella parte alta centrale dell’Icefall, e pare sia stato di notevi dimensioni.
 
Al momento del collasso oltre un centinaio di Sherpa stavano salendo dal campo base nepalese al campo 1, e stavano quindi attraversando l’Icefall. Miracolosamente, nonostante fossero anche in tanti, nessuno si trovava evidentemente nella zona del crollo e pare quindi che non ci siano state vittime.
 
Il crollo ha praticamente bloccato la via di salita, così che coloro che erano già passati oltre si sono poi fermati a campo 1, mentre quelli che non l’avevano ancora superato sono tornati indietro al base.
 
Episodi di questo tipo non sono una rarità per l’Icefall. La zona, famosa per i tanti seracchi e crepacci, è caratterizzata da un dinamismo rapido e improvviso, che dà talvolta adito a violenti e improvvisi crolli dovuti ai movimenti di assestamento. Non per niente numerosi sono gli incidenti mortali in questa zona. E’ quindi una fortuna che non ci siano state vittime.
 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close