Alpinismo

Libri, Confortola racconta il suo K2

immagine

SANTA CATERINA VALFURVA, Sondrio — E’ nelle librerie da un paio di giorni l’atteso racconto di Marco Confortola sulle tragiche vicende del K2, dove lo scorso agosto l’alpinista è sopravvissuto ai tragici crolli dei seracchi che hanno causato la morte di 11 persone. Il volume si intitola "Giorni di Ghiaccio".

"C’è un silenzio irreale al campo base – si legge nel libro -. Sento gli occhi di tutti puntati su di me. Non dico niente. Mi avvicino al Chorten – il tipico monumento votivo buddhista – e m’inginocchio. In questo momento sono solo. Parlo alla montagna e le chiedo: “Perché l’hai fatto?” Una lacrima mi riga il viso. “Dove sono le altre tende?” domando a Roberto, “dove sono gli altri?”. “Sono morti.”

Edito da Baldini Castoldi Dalai, il libro ripercorre i fatti dello scorso agosto attraverso i ricordi dell’alpinista che, si legge nel libro, "dopo aver conquistato la cima, da cacciatore di ottomila è diventato preda del gigante himalayano e impotente spettatore dell’atroce destino dei suoi compagni di scalata".

Il volume è disponibile nelle librerie dal 7 aprile. Confortola lo presenterà di persona questa sera alle 17 nella Libreria di Alice di Sondrio e alle 18 presso la Sala Vitali del Credito Valtellinese, sempre a Sondrio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Close
Back to top button
Close