News

G20, Spiderman scala per protesta

immagine

LONDRA, Gran Bretagna — Una scalata nel cuore della City per richiamare l’attenzione dei grandi della Terra, riuniti al G20, sul problema dei cambiamenti climatici. E’ così che Spiderman, alias il noto climber francese Alain Robert, ieri ha salito il grattacielo dei Lloyd e poi è stato arrestato dalla polizia londinese.

Salendo sull’edificio, Spiderman ha esposto un cartellone con l’indirizzo del sito web dedicato a "100 months", creato da un insieme di associazioni ambientaliste che ha stimato il "punto di non ritorno" dell’inquinamento atmosferico terrestre a 100 mesi a partire dal 1 agosto 2008. Secondo queste associazioni, se non si prenderanno seri provvedimenti in merito, in quella data la quantità di gas serra nell’atmosfera avrà compromesso in maniera irreversibile il clima mondiale.

Spiderman ha voluto portare questo allarme sul grattacielo delle assicurazioni Lloyd per portarlo sotto gli occhi del G20 che, riunito a Londra, in questi giorni sta discutendo soprattutto della crisi economica.

Il grattacielo è alto 88 metri e ha 14 piani. Spiderman ha attaccato la scalata attorno a mezzogiorno, è salito slegato fino al nono piano e ha estratto il cartellone giallo, poi lo ha appeso ed è ridisceso.

Poi il climber è stato portato via sotto la custodia della polizia, che lo ha arrestato appena ha rimesso piede a terra con l’accusa di violazione di proprietà privata.

Sara Sottocornola

Guarda il video della Cnn

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close