News

Grenoble, operai sequestrano manager

immagine

GRENOBLE, Francia — Le Alpi francesi, in questi giorni, sono teatro di accesi scontri sindacali. Un gruppo di operai della Caterpillar, nota azienda di macchine per attività di costruzione ed estrazione mineraria, ha occupato lo stabilimento francese e sequestrato i dirigenti per protestare contro il piano di licenziamenti di oltre 700 persone.

La protesta dei dipendenti è iniziata ieri mattina e ha subito assunto toni molto aspri. Ad innescarla, il provvedimento annunciato di licenziare, causa crisi, 733 persone su 2800 dipendenti attuali della Caterpillar Francia, che ha due sedi: a Grenoble ed Echirolles.

Gli operai dello stabilimento di Grenoble, ieri, hanno sequestrato i quattro dirigenti della sede con l’intenzione di negoziare con loro e li hanno tenuti in azienda anche stanotte. Il caso ha raggiunto gli alti vertici dello stato: sulla questione persino il presidente Nicolas Sarkozy, che ha promesso di salvare lo stabilimento accettando di incontrare la delegazione sindacale dell’azienda.

Stamattina, la situazione sembra essersi distesa: i dirigenti sono stati liberati e i negoziati sul piano di ristrutturazione riprenderanno presto nella sede europea di Ginevra. "La direzione accetta di pagare i tre giorni di sciopero – ha comunicato la delegata sindacale -, e questa è una decisione storica. Inoltre, la direzione ha accettato il ritorno immediato dei negoziati sull’indennità di disoccupazione parziale e in cambio ha chiesto la sospensione dello sciopero".
 

Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close