News

Livigno, conto alla rovescia per la Skieda

immagine

LIVIGNO, Sondrio — Mancano solo dieci giorni alla festa internazionale del telemark, e quest’anno gli amanti del tallone libero aspetta una settimana ricca di novità. La 15esima edizione della "Skieda" infatti, sarà all’insegna dell’impatto ambientale zero e del grande sci, in tutte le sue forme. Il cinema del telemark infatti, diventa Livigno Film Festival, in cui saranno protagonisti tutti i modi di scivolare sulla neve.

Dal 28 marzo al 5 aprile Livigno si prepara ad ospitare l’annuale "Skieda". E’ un vero momento di divertimento, e non solo per l’attività fisica, per le escursioni e le gare sugli sci a tallone libero, ma perchè al raduno internazionale di telemark si ritrovano famiglie intere provenienti dall’Europa e da tutto il mondo, con il solo scopo di condividere una passione e fare festa alla grande.
 
Quest’anno poi la Skieda cambierà musica, e sarà dedicata in primo luogo al basso impatto ambientale. Una promessa non solo teorica o ideale, ma che avrà un riscontro concreto nei momenti della manifestazione. Tanto per cominciare si ridurrà al minimo l’utilizzo di strutture inquinanti, dagli impianti di risalita, alle motoslitte, ai generatori a gasolio o benzina per luci o impianti audio, e ai gatti delle nevi.
 
Poi si modificheranno in senso "ecologico" ogni aspetto della manifestazione, dalla musica alla cucina. I concerti professionistici passeranno dal metallo delle chitarre elettriche e delle batterie all’acustico in umplugged, portando con sè un’atmosfera di focolare, più accogliente e melodica. Le cucine diventeranno piccoli fuochi accesi dai partecipanti, su cui ognuno potrà cuocere la propria cena.
 
Ogni telermarker iscritto all’evento parteciperà poi all’iniziativa "Pianta veramente una pianta": ogni iscrizione infatti, finanzierà una pianta che verrà poi piantata dai bambini di Livigno nella "Bosco Magico della Skieda" alla Festa degli Alberi di primavera.
 
I mille partecipanti della 15esima edizione porteranno a termine il progetto della certificazione a Impatto Zero, l’iniziativa per cui verranno rimboscati 24.703 metriquadrati di terra nella foresta amazzonica della Costa Rica. Il corrispettivo necessario a compensare le emissioni di CO2 prodotte dall’organizzazione dell’evento.
 
Nel programma rimangono la tradizionale Festa Trepallina, il barbecue party, la Festa del Fuoco e il concerto dal vivo in quota. Grande ritorno poi della gara di Telemark "Damiano’s Classic", e dell’esibizione "Epoque" con l’esibizione di telemarker in abbigliamento e materiali d’epoca provenienti da tutto il mondo.
 
E ancora. Escursioni con guide locali e internazionali, in freeride, con le ciaspole e per tutta le famiglia, dai nonni ai nipotini. Bivacchi in quota, escursione al Diavolezza col Trenino Rosso del Bernina, e da lì sciata di ritorno fino a Livigno.
 
Infine il cinema che quest’anno diventa Livigno Film Festival, per la prima volta dedicato oltre che al telemark, allo sci e allo snowboard, in freeride e in freestyle. Per celebrare in video la neve e lo "scivolamento" in tutte le sue forme.
 
 
Valentina d’Angella
 
 
 
Foto in apertura courtesy of Gaspare de Martin
Foto sotto courtesy of Michele Galli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Close
Back to top button
Close