News

Alpini, cambio al Comando: Petti lascia

immagine

NAPOLI — Cambio ai vertici delle Truppe Alpine. Il generale di Corpo d’Armata Bruno Petti, al comando degli Alpini dal febbraio 2008, ha passato le consegne al generale di divisione Alberto Primicerj. La cerimonia di avvicendamento si è svolta pochi giorni fa nel piazzale d’onore della caserma Ottone Huber a Bolzano.

"La montagna è la migliore palestra di vita di un soldato – ha detto Primcerj a Bolzano -. La sua costante pratica è di primaria importanza perchè la sua asperità e la sua poesia sanno modellare e rendere solido il carattere dell’uomo".

Questo uno dei tre punti fondamentali del programma del nuovo Comandante degli Alpini, che nel suo discorso d’insediamento ha dichiarato di voler promuovere, oltre alla pratica montana, anche l’addestramento, che deve essere attento e sempre aggiornato, e l’integrazione dei vari Reparti Alpini nelle realtà locali, curando la ristrutturazione e l’adeguamento delle caserme.

Il primo pensiero di Primcerj, comunque, è stato rivolto alla Bandiera di guerra del 6° reggimento Alpini, unica ambasciatrice di tutte le Bandiere degli Alpini.

Il cambio ai vertici è stato celebrato il 27 febbraio a Bolzano, con una cerimonia alla presenza di Autorità civili e militari e di un folto pubblico. Primcerj sostituisce, al comando delle truppe, il generale Petti, anch’egli friulano, che ha lasciato non solo il comando ma anche il servizio nelle truppe Alpine.

Petti, durante la cerimonia di Bolzano, dopo i dovuti e sentiti ringraziamenti a istituzioni, superiori e colleghi, ha voluto esprimere emozione e dolore per il suo duplice traguardo: la cessione del comando e la fine del servizio militare attivo.

Il nuovo Comandante degli Alpini, 56 anni, pluridecorato, ha ricoperto incarichi di comando presso diversi Reparti Alpini. Al momento, era vice comandante delle Truppe Alpine e comandante della Divisione Tridentina, in Alto Adige. Originario di Pontebba, un paesino in provincia di Udine, e laureato in scienze strategiche, Primcerj è cresciuto militarmente tra Italia e Germania, svolgendo missioni estere in Kossovo e Afghanistan.
 

Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close