News

A penzoloni con gli sci nel crepaccio: salvo

immagine

BERNINA — Brutta avventura per fortuna a lieto fine, per un’escursionista italiano che ieri è rimasto a penzoloni a testa in giù in un crepaccio, con gli sci incastrati in una parete di ghiaccio.

L’uomo, di 35 anni, è stato salvato dai soccorritori dopo esser scivolato in un crepaccio del ghiacciaio del Morteratsch, nella zona del Bernina, in Valmalenco. Per sua fortuna dopo sei metri di caduta, gli sci si sono incastrati nel ghiaccio. L’escursionista è rimasto a testa in giù fino all’arrivo dei soccorritori – cinque guide alpine e un elicottero – avvertiti dalla compagna che era con lui.
 
La coppia era partita la mattina dalla capanna Boval e si stava dirigendo al rifugio Marco e Rosa. L’incidente è avvenuto a quota 3400 metri. I due non erano ancora legati in cordata, nonostante avessero con loro tutta l’attrezzatura.
 
L’escursionista tratto in salvo, se l’è cavata con una lussazione alla spalla ed è stato trasportato il elicottero all’ospedale di Samedan, dove è stato ricoverato.
 
Elisa Lonini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close