Alpinismo

Esplorazione: Barmasse e Salini in Cina

immagine

PECHINO, Cina — Nuova avventura per Hervè Barmasse poco dopo il rientro dal Beka Brakai Chhok. L’alpinista valdostano è già ripartito per l’Himalaya, dove questo mese tenterà la salita di una cima inviolata nella zona del Muztagata insieme al valtellinese Fabio Salini, già protagonista dell’Up Project, e a Marco Cattaneo.

I tre alpinisti si trovano ora a 4.200 metri, in un campo base situato tra due splendidi settemila: il Muztagata (7546 metri) e il Kongur Tagh (7.649 metri). Completato l’acclimatamento, stanno aspettando che il meteo avverso dia loro la possibilità di tentare la salita programmata.
 
"Abbiamo preferito uscire dalle classiche rotte degli alpinisti – racconta Barmasse – e andare alla scoperta dell’ignoto come io e Fabio avevamo fatto con Up Trip One 2005, sperando di far provare a Marco le stesse emozioni che avevamo provato noi allora. Abbiamo individuato una cima inviolata (almeno così dovrebbe essere) e senza nome alta 6250 metri. Nei prossimi giorni tenteremo la salita".
 
Barmasse e Salini, entrambi guide alpine, si ritrovano insieme in Himalaya dopo la spedizione in Karakorum di Up Project, organizzato da Luca Maspes e Agostino Da Polenza. Con loro c’è Marco Cattaneo, alla sua prima esperienza alpinistico-esplorativa in alta quota.
 
"Marco è un’amico comune – prosegue l’alpinista valdostano -. Abbiamo scalato molte volte insieme e con questa spedizione vuole realizzare il sogno di salire una cima inviolata. Sarà un regalo per i suoi 40 anni. La montagna scelta non sarà caretterizzata da pareti verticali e la via di salita non avrà difficoltà tecniche elevatissime, ma ci sono alpinisti in carriera che venderebbero l’anima al diavolo per un’occasione del genere!".
 
"Sono molto contento di trovarmi in quest’area della Cina – commenta Cattaneo -. Il panorama è unico e indimenticabile. Purtroppo fino ad ora le cattive condizioni meteorologiche non ci hanno permesso di oltrepassare i 5300 metri. Spero nelle buone condizioni metereologiche annunciate da Karl Gabl per lunedì e martedì, così da poter coronare il mio sogno".
 
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close