Sport

A Daprai il record mondiale di dislivello

immagine

Updated ARENZANO, Genova — Dalla profondità del mare alla vetta del Monte Bianco in 19 ore. E’ stata una grande sfida quella compiuta dal trentino Andrea Daprai. L’altro giorno è sceso per 30 metri nel Mar Ligure, in apnea subacquea, e ieri ha scalato il Monte Bianco stabilendo il nuovo primato mondiale di dislivello.

Record mondiale per il trentino Andrea Deprai, in sole 18 ore e 58 secondi ha toccato i 4440 metri di dislivello, di cui 4410 sulla terraferma e 30 sott’acqua.
 
Ieri alle 15 Daprai si è immerso fino a 30 metri di profondità nel Mar Ligure, al largo di Arenzano, in provincia di Genova. "Sono entrato in acqua e ho iniziato la fase di preparazione con la ventilazione – ha raccontato -. Ho fatto due prove a 10 metri, poi un primo tentativo, ma non avevo ventilato bene e sono arrivato a 23 metri. Dopo ho fatto oltre 3 minuti di ventilazione e sono sceso andando fino a 30 metri. E’ il mio record".
 
Dopo l’immersione in apnea subacquea, il polivalente atleta di Cles, in provincia di Trento, ha scalato la vetta più alta d’Europa. Inizialmente l’intento era di compiere l’impresa in 23 ore ma Deprai vi è riuscito in sole 19.  L’impresa è avvenuta in bicicletta e in compagnia dell’amico Maurizio Fondries, ex campione del mondo di ciclismo su strada che accompagnerà Daprai fino al Passo del Turchino.
 
L’atleta che sta realizzando Under-Up 2008 è riuscito nell’impresa, si è cimentato in cinque diverse discipline: apnea in assetto costante, ciclismo da Genova a Aosta, sky running e sci per 3000 metri di dislivello e infine 500 metri in arrampicata su ghiacciaio.
Greta Consoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close