Sport

Paralimpiadi, bronzo all’azzurra Parente

immagine

SESTRIERE — L’Italia conquista la prima medaglia alle Paralimpiadi. Si tratta della medaglia di bronzo nella discesa libera per non vedenti ottenuta dalla milanese Silvia Parente.

Il bronzo è arrivato nella seconda giornata di gare, a Sestriere. Silvia Parente, di 37 anni, accompagnata dall’atleta guida Lorenzo Migliari, è giunta alle spalle dell’austriaca Gasteiger e della francese Pascale Casanova, vincitrice della gara.
 
La Parente, dal canto suo, ha all’attivo tre edizioni delle Paralimpiadi invernali, con un bronzo vinto nel 1994 a Lillehammer nello slalom.
 
Un pizzico di delusione invece è arrivata per l’Italia dalla libera maschile per non vedenti e ipovedenti. Con un Bertanza (in coppia con Ivan Marlotti) solo quinto, seguito da Gian Maria Dal Maistro (guidato da Tommaso Balasso) al sesto posto.
 
Italia in coda alle classifiche anche nel resto delle competizioni. Decima posizione per la prova 2,5 chilometri seduti donne dello sci di fondo, vinta dall’ucraina Olena Iurkovska. Dodici a zero per il Canada nell’hockey ghiaccio su slittino.
Elisa Lonini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close