Cronaca

Pramollo: trekker dispersi da 5 giorni

immagine

UDINE — Li cercano ormai da sei giorni, ma di loro sembra non ci sia più alcuna traccia. Si infittisce il mistero sulla scomparsa di due escursionisti austriaci ultrasettantenni sulle montagne di confine tra il Friuli Venezia Giulia e l’Austria, che nei giorni scorsi sono state pattugliate da oltre ottanta uomini delle due nazioni.

Gli scomparsi sono Ernestine Lindenthal, 73 anni, e il marito Paul Ondrak, 80 anni. La coppia ha lasciato l’albergo dove stava trascorrendo le vacanze in Val di Gail, sul versante austriaco del passo, ed è salita per un’escursione al Passo Pramollo.
 
I due non hanno più fatto ritorno e in serata è scattato l’allarme. Ai soccorsi austriaci, che scandagliavano il territorio nazionale, si sono unite le squadre del Cnsas di Moggio Udinese, i cinofili, la protezione civile e i vigili del fuoco italiani. In totale, più di 80 uomini hanno setacciato la zona, compreso il fondale del lago di Pramollo, che si trova sul versante italiano.
 
Ma della coppia, non si è trovata traccia. Ieri, d’accordo con le autorità austriache, sono state sospese le ricerche a terra, mentre alcuni sommozzatori dei vigili del fuoco stanno ancora setacciando il lago. Sembra infatti che i cinofili austriaci abbiano trovato indizi che porterebbero proprio al lago.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close