News

Islanda: la polizia abbatte orso bianco

immagine

REYKJAVIK, Islanda — Aveva attraversato il mare per trecento chilometri, ma quando ha raggiunto la costa dell’Islanda è stato ucciso a fucilate dalla polizia. E’ questa la tragica fine fatta da un orso bianco. L’animale, probabilmente, era emigrato dalla Groenlandia o da una piattaforma di ghiaccio alla deriva nell’Artico, spinto dalla fame.

Si era messo in viaggio, nuotando per chilometri e chilometri nell’acqua gelida. Ma quando l’orso ha toccato la costa dell’Islanda la polizia locale lo ha individuato, braccato e ucciso a fucilate. "C’era nebbia sulle colline, abbiamo deciso di colpirlo prima che scomparisse", ha detto il portavoce della polizia locale, il burocrate Petur Bjornsson.
 
Prima di fucilarlo gli agenti si sono consultati con il ministero. E la difficile decisione è spettata al ministro dell’Ambiente islandese Thorunn Sveinbjarnardottir. La scelta è stata quella di abbattere l’orso per paura che potesse fare del male a qualche turista o residente.
 
Ed ecco che un altro plantigrado ha fatto la fine che forse non si meritava. L’animale pesava 250 chilogrammi. L’ultima volta che un orso polare era stato avvistato sulla costa dell’Islanda risaliva al 1993.
 
    
Greta Consoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close