News

E Spiderman scala il New York Times

immagine

NEW YORK, Usa — Nemmeno il maestoso palazzo del New York Times l’ha spaventato. Alain Robert ce l’ha fatta anche stavolta: ha scalato la sede del celebre quotidiano americano, portando così a termine una nuova impresa. Come sempre si è arrampicato a mani nude e senza protezioni. Dopo aver scalato l’immenso palazzo, alto 319 metri, l’uomo è stato arrestato.

 
Le sue imprese catturano sempre l’attenzione di migliaia di persone, che si fermano a guardarlo mentre sale edifici altissimi. Robert aveva organizzato la sua ultima scalata in occasione del Word Environment Day, la Giornata Mondiale dell’Ambiente. Aveva anche avvisato i giornalisti di voler "richiamare l’attenzione sul riscaldamento globale dal momento che questo è uno dei maggiori problemi del nostro tempo".
 
Raggiunta la cima, ha subito alzato le braccia al cielo per salutare la folla di spettatori che lo osservavano. Il suo arresto è stato immediato: arrivato sul tetto del palazzo infatti ha trovato la polizia ad attenderlo.
 
Robert, come in ogni sua impresa, si è arrampicato senza alcuna protezione. Unici accorgimenti sono stati il gesso sulle mani e le scarpe da climbing. Giunto al decimo piano del palazzo del New York Times l’arrampicatore francese ha affisso uno striscione che recitava: "Il riscaldamento globale uccide ogni settimana più persone che l’11 settembre".
 
L’edificio del quotidiano americano, progettato da Renzo Piano, ha 52 piani ed è il più alto della parte occidentale di Manhattan. Il tetto del grattacielo è a 228 metri d’altezza, ma complessivamente la torre tocca i 319 metri. Il New York Times Building è così il terzo edificio più grande della città insieme al Chrysler Building.
 
Finora Alain Robert ha scalato 85 strutture gigantesche, inclusi alcuni degli edifici più alti del mondo. Il 46enne ha cominciato a praticare l’arrampicata fin da giovane, salendo su scogliere rocciose situate vicino a casa sua.
 
La sua carriera da "scalatore di edifici" comincia presto, a soli 12 anni, quando dimenticò le sue chiavi e restò chiuso fuori dall’appartamento dei suoi genitori situato all’ottavo piano. Così, invece di aspettare che toranessero a casa, decise di scalare il palazzo fino a raggiungere l’abitazione.
 
 
Valentina Corti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close