Cronaca

Orobie, soccorso in notturna sul Pizzo dei Tre Signori

Intervento al Pizzo Tre Signori (Photo facebook Soccorso alpino Lombardo)
Intervento al Pizzo Tre Signori (Photo facebook Soccorso alpino Lombardo)

ORNICA, Bergamo – Si è concluso questa mattina l’intervento di soccorso dell’alpinista bloccato ieri nella zona del Pizzo dei Tre Signori. L’uomo si trovava a oltre 2400 metri: i soccorritori hanno operato sempre in notturna sulla montagna, su cui a quella quota è presente molta neve.

L’operazione è stata svolta dai tecnici delle tre Delegazioni lombarde del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico, la VI Orobica, la VII Valtellina – Valchiavenna e l’XIX Lariana, che hanno portato in salvo l’alpinista. L’allarme era scattato ieri sera: l’uomo si trovava insieme a due amici sul Pizzo Tre Signori, nota cima orobica alta 2.554 metri posta al confine tra le tre province di Sondrio, Lecco e Bergamo. I tre si erano divisi e avevano concordato di ritrovarsi più tardi. Sono stati loro che, non vedendolo rientrare, hanno chiesto aiuto.

Il ritrovamento è avvenuto poco prima di mezzanotte in località Bocchetta d’Inferno. L’uomo, 51 anni, residente a Nembro, è stato subito coperto e messo in sicurezza, poi trasportato con la barella Sked dai tecnici. I soccorritori sono scesi con gli sci fino alla diga D’Inferno, che dista circa due ore e mezza dalla cima.

L’elicottero della Rega, la Guardia aerea svizzera di soccorso, ha poi trasportato l’uomo, che è sempre rimasto cosciente, in ospedale.

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. è intervernuta la REGA! hanno i visori notturni? possibile che il personale del soccorso alpino italiano debbano subire questo affronto! cosa aspettano le regioni è il governo nazionale a farsì, che anche i nostri intervengano in notturna con gli elicotteri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close