News

Si taglia la gola durante partita di hockey

BUFFALO, Stati Uniti — Tragedia sfiorata lo scorso weekend durante un incontro di hockey a Buffalo nello stato di New York. Un atleta è finito a terra e si è tagliato la gola con la lama del pattino di un compagno. Lasciando sul ghiaccio una scia di sangue è stato immediatamente portato in ospedale.

Lo stadio del ghiaccio ha probabilmente smesso di respirare per qualche secondo, trattenendo il fiato per la paura, lo scorso weekend a Buffalo. Durante l’incontro tra Sabres e Florida Panthers infatti, l’atleta slovacco Richard Zednik è rimasto vittima di un bruttissimo incidente, che ha fatto temere a tutti il peggio.
  
Durante una fase di gioco infatti, il giocatore dei Florida Panthers è finito accidentalmente a terra: un compagno di squadra, il finlandese Olli Jokinen, è inciampato su di lui, cadendo con la faccia in avanti e tenendo la gamba sollevata. Proprio la lama del suo pattino è finita contro la gola di Zednik.
   
Subito il sangue ha iniziato a colare copiosamente sul ghiaccio, lasciando una striscia ben visibile per il contrasto con il bianco della pista. Il giocatore ha raggiunto sulle sue gambe la panchina per farsi curare, poi i medici della squadra l’hanno subito fatto ricoverare in ospedale. Fortunatamente nonostante le apparenze, le sue condizioni non sono state giudicate gravi, e il taglio è semplicemente stato ricucito con diversi punti di sutura.
   
La partita è stata sospesa per un quarto d’ora. Alla fine i Buffalo Sabres hanno vinto per 5 a 3, ma gli avversari, sotto shock, avrebbero preferito sospendere la partita.
 
 
 
Valentina d’Angella
 
 
Foto Courtesy of Corriere della Sera

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close