News

Weekend, torna la neve in montagna

BERGAMO — Si chiama "Resi" ed è la violenta perturbazione in arrivo dal nord Atlantico su tutta Europa. Domani raggiungerà l’Italia portando vento forte, pioggia in molte regioni e neve su Alpi e Appennini anche a bassa quota. Lunedì poi, qualche fiocco potrebbe scendere anche in pianura.

Le alte temperature dei giorni scorsi avevano fatto temere agli amanti della montagna che la neve sulle piste avesse i giorni contati. Fortunatamente però, quel momento è ancora lontano: ci penserà infatti "Resi" a portare nuove precipitazioni sulle vette d’Italia.
 
La violenta perturbazione proveniente dal Nord Atlantico infatti, ha già fatto la sua comparsa nel nord Europa e ora sta rapidamente scendendo verso sud. Il suo arrivo nei cieli d’Italia è previsto da domani e interesserà molte regioni.
  
Secondo i metereologi le temperature caleranno in tutta la penisola, soffieranno venti forti fra i 40 e gli 80 chilometri orari, e la pioggia cadrà soprattutto a centro-nord. La neve è attesa sulle Alpi oltre 700 metri, e sull’Appennino settentrionale a circa mille metri di quota.
  
Il giorno peggiore sarà quello di sabato, quando ci saranno le precipitazioni maggiori. Domenica invece, il tempo dovrebbe migliorare su gran parte del centronord mentre il maltempo si sposterà verso sud. Le temeprature scenderanno a valori più bassi, tornando così alla media stagionale.
  
Con l’inzio della prossima settimana la neve potrebbe fare capolino anche in pianura su Valle d’Aosta e Piemonte, mentre le piogge interesseranno la Lombardia, la Liguria e le regioni tirreniche. Il freddo tornerà a farsi sentire in tutto il centro-nord. 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close