Cronaca

Monte Bianco, salvati alpinisti bloccati da due giorni sul versante italiano


Monte Bianco di Courmayeur (Photo courtesy of Wikimedia Commons)
Monte Bianco di Courmayeur (Photo courtesy of Wikimedia Commons)

COURMAYEUR, Aosta — Sono stati recuperati nel primo pomeriggio di oggi due alpinisti stranieri bloccati da giovedì sul versante italiano del massiccio del Monte Bianco. I due si trovavano a circa 4600 metri di quota, tra la Cresta dell’Innominata e il Monte Bianco di Courmayeur (4765 metri).

Infreddoliti e stanchi, ma illesi. Queste le condizioni, secondo quanto riporta l’Ansa di Valle d’Aosta, dei due alpinisti stranieri recuperati questo pomeriggio attorno alle 13, dopo essere rimasti bloccati 2 giorni sul versante italiano del massiccio del Monte Bianco. L’operazione di salvataggio è stata effettuata dal versante francese, grazie alle migliori condizioni meteorologiche, da un elicottero della Gendarmerie con a bordo un militare del Soccorso alpino della Guardia di finanza di Entreves.

L’allarme era scattato giovedì quando i due non erano riusciti a rientrare dopo la scalata della Cresta dell’Innominata. A causa delle condizioni meteo avverse, gli alpinisti sono stati costretti a trascorrere due notti all’addiaccio ad oltre 4000 metri, con temperature al di sotto dello zero termico. I soccorritori italiani e francesi si sono coordinati per le operazioni di recupero in modo da poter approfittare di qualsiasi schiarita.

Schiarita che è arrivata nella tarda mattinata di oggi sul versante francese. I soccorritori transalpini hanno sorvolato l’area con l’elicottero e hanno individuato i due dispersi a circa 4600 metri di quota, tra la Cresta dell’Innominata e il Monte Bianco di Courmayeur (4765 metri). Una volta recuperati, gli alpinisti sono stati trasportati a Chamonix.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close